rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Il Comune di Venezia punta sulla promozione digitale di piccole e medie imprese

Il progetto, che si articolerà in tre fasi, è stato presentato oggi. Nasce dalla collaborazione tra Comune di Venezia, Fondazione Mondo Digitale e Facebook Italia

"Made Onlife in Venice" è il nuovo progetto che mira a promuovere e sostenere la trasformazione digitale delle piccole e medie imprese. Si tratta di un pilota nato dalla collaborazione del Comune di Venezia con Facebook Italia e Fondazione Mondo Digitale, per guidare le piccole realtà commerciali e produttive del territorio comunale alla sperimentazione di nuovi modelli di comunicazione.

Il progetto si articolerà in tre fasi:

  • Videolezioni e risorse on demand accessibili a tutti gli attori economici del territorio selezionati per approfondire strumenti e tecniche di comunicazione digitale: dall’uso dei social network per valorizzare i propri prodotti al merchandising digitale nel fablab
  • Webinar interattivi, di livello base e uno di livello intermedio per chi ha già familiarità con gli strumenti della rete
  • Selezione di tre aziende per lo sviluppo di casi studio più approfonditi con il contributo di giovani studenti attraverso percorsi per competenze trasversali e per l’orientamento.

«Il progetto - ha spiegato Mirta Michilli, direttrice generale Fondazione Mondo Digitale - ci consente di mettere a disposizione le nostre competenze a favore delle piccole e medie imprese del territorio. Da anni portiamo avanti in tutta Italia partnership tra pubblico e privato che hanno il compito di diffondere la tecnologia nella società, in particolare tra quelle fasce che hanno più difficoltà a cogliere le opportunità della trasformazione digitale». Le ha fatto eco Angelo Mazzetti, responsabile dei rapporti istituzionale di Facebook Italia: «Vogliamo focalizzare il nostro impegno sui settori maggiormente colpiti dalla pandemia, come l'artigianato, il turismo e la cultura, settori fondamentali per l'economia di Venezia e Mestre, territorio che ospita numerose eccellenze. Crediamo che il progetto possa rappresentare un ulteriore messaggio per sottolineare l'importanza della trasformazione digitale per la ripresa economica e per superare le attuali barriere e i limiti in un periodo in cui i modelli di consumo e di acquisto sono radicalmente cambiati. Il consumatore è sempre più digitale, oltre la metà degli italiani ci dice che ha iniziato usare nuovi strumenti come messaggistica istantanea per interagire ma anche per fare acquisti online da piccole e medie imprese».

Nel progetto saranno coinvolte anche tre scuole del territorio, che si impegneranno in un vero e proprio lavoro per promuovere al meglio artigiani e commercianti; sono liceo scientifico statale Ugo Morin di Mestre, ISS Vendramin Corner indirizzo "Cini" di Venezia e liceo Stefanini di Mestre. «A scuola i ragazzi entrano studenti ed escono cittadini. - ha detto l'assessore alle Politiche educative Laura Besio - Un progetto come questo è un'opportunità per loro di crescita e responsabilizzazione. Una vera esperienza sul campo, in cui si arricchiranno di competenze spendibili nel mondo del lavoro».

«Ognuno di noi comunica la propria identità tramite i social media - ha concluso l’assessore al Commercio Sebastiano Costalonga. - I social possono aiutare Venezia a diventare sempre più attrattiva per un turismo di qualità, ma ciascuno deve fare la sua parte, servendosi degli strumenti digitali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Venezia punta sulla promozione digitale di piccole e medie imprese

VeneziaToday è in caricamento