rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

"Incroci di Civiltà" porta in Laguna il meglio della letteratura mondiale

Quest'anno il festival avrà anche un prologo dall'8 al 10 aprile, poi i quattro giorni "canonici" tra incontri, conferenze e penne illustri

“Incroci di civiltà” cresce:  il consueto festival della letteratura internazionale di Venezia, in programma dal 10 al 13 aprile in vari luoghi significativi di Venezia (Ateneo Veneto, Auditorium Santa Margherita, Multisala Giorgione, Fondazione Querini Stampalia, Palazzo Grassi, Teatro Carlo Goldoni e Palazzo Pesaro Papafava), si arricchisce quest’anno e diventa “Letteratura x 7”, una settimana di incontri con i più interessanti esponenti della letteratura internazionale. È questa solo una delle novità dell’edizione 2013 di “Incroci di civiltà”, presentato questa mattina a Ca’ Foscari nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessore comunale alle Attività culturali, Tiziana Agostini, il rettore dell'Università Ca’ Foscari Venezia, Carlo Carraro, il prorettore alle Produzioni culturali e ai Rapporti con le Istituzioni scientifiche e culturali, Silvia Burini, e Pia Masiero, direttore di “Incroci di Civiltà”.

Si parte lunedì 8 aprile, alle ore 14, all’Auditorium Santa Margherita con la sezione “Gli esordi: letterature al futuro”, dove giovani scrittori esordienti saranno presentati da un padrino o una madrina più conosciuti. Si prosegue martedì 9, stesso posto e stessa ora, con “Incroci di poesia contemporanea 8”, mentre alle 17.30, negli spazi espositivi di Ca’ Foscari sarà la volta di “Letteratura e sport”. Chiuderà l’anteprima del Festival un “Omaggio ad Antonio Tabucchi”, mercoledì 10 alle ore 10 all’Auditorium Santa Margherita.


L’inaugurazione ufficiale del festival quest’anno sarà celebrata mercoledì 10 aprile alle ore 18 all’Auditorium Santa Margherita con la performance “Identità e metamorfosi”, un progetto di Marco Nereo Rotelli con la voce recitante del celebre poeta siriano Adonis. Alla straordinaria kermesse, che quest’anno sarà interamente documentata da un progetto visuale di Francesco Jodice con foto, video, videoclip, parteciperanno 22 scrittori provenienti da 18 paesi diversi, alcuni dei quali, come il Portogallo, rappresentati per la prima volta: il meglio della letteratura mondiale a disposizione dei cittadini per animare, come ha sottolineato Pia Masiero, una vera e propria festa della cultura e delle culture.


Tutti gli incontri con gli scrittori sono aperti al pubblico e a ingresso libero; è necessario comunque prenotarsi online sul sito www.incrocidicivilta.org. A “Videoleggo”, il concorso ideato da cafoscaliletteratura per raccontare con leggerezza un libro in due minuti di video, quest’anno si affianca anche “Bookclips”, riservato ai numerosi studenti internazionali di Ca’ Foscari, che potranno presentare un libro in pillole nella propria madre lingua. Continua infine, con il sostegno della Fondazione Musei Civici di Venezia, “Scrittori residenziali”, per offrire ad uno scrittore ospite del Festival di risiedere a Venezia per qualche tempo: per il 2013 lo scrittore ospite sarà il cinese Bi Feiyu.

“Di happening dedicati alla letteratura in giro per il mondo se ne fanno tanti - ha ricordato Tiziana Agostini -  ma ‘Incroci di civiltà’ è davvero speciale perché è il frutto di due straordinarie unicità: la prima è Venezia, da sempre crocevia di culture e testimone del valore della pluralità e della ricchezza che viene dalle diversità, la seconda è l’attenta ricerca della scrittura di qualità, che non è necessariamente legata agli autori di grido. Tutto questo, unito a un sapiente lavoro di rete, fa di ‘Incroci’ un’occasione davvero unica per fare il punto su quanto di più interessante e nuovo la letteratura del mondo sta producendo”. Programma completo sul sito www.incrocidicivilta.org

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Incroci di Civiltà" porta in Laguna il meglio della letteratura mondiale

VeneziaToday è in caricamento