Pazienti traslocati dal pronto soccorso di Chioggia, situazione tornata alla normalità

Nella tarda serata gli utenti avevano avvertito strani bruciori agli occhi e alla gola, ed erano stati trasferiti in attesa dei controlli, negativi, dei vigili del fuoco e del personale Arpav

È tornata alla normalità la situazione del pronto soccorso di Chioggia. Nella tarda serata di sabato alcuni pazienti avevano lamentato dei lievi disturbi a occhi e gola, per questo motivo il personale sanitario, per prudenza, aveva deciso di trasferire le attività in alcuni locali attigui definiti come "perfettamente idonei". 

I controlli in tarda serata

I successivi controlli eseguiti da vigili del fuoco e personale Arpav hanno dato esito negativo, consentendo agli operatori sanitari e ai pazienti di far rientro nei consueti locali del pronto soccorso. "Si ringraziano tutti gli operatori - scrive in nota l'Ulss 3 - che hanno consentito di riprendere a lavorare in piena sicurezza, e si ringraziano i pazienti che hanno compreso la situazione, collaborando pienamente con i medici e infermieri".

Esito dei controlli negativo

Per capire quale fosse la causa del problema è stato chiesto l'intervento dei pompieri e dell'Arpav, affidando loro verifiche sull'eventuale presenza di sostanze fuori dall'ordinario. I rilievi hanno comunque dato esito negativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento