menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va a prostitute con una patente falsa, multa e sequestro dell'auto

Serata focosa da dimenticare per un 47enne senegalese a Jesolo sorpreso mentre si appartava con una lucciola vicino a via Roma Destra

Vuole soddisfare la sua voglia di sesso a pagamento, ma lo fa con in tasca un documento di guida falso. Guai doppi quindi per un cittadino di nazionalità senegalese di 47 anni sorpreso martedì sera dalla polizia municipale di Jesolo in via Grassetto, una laterale di via Roma Destra, mentre si appartava con una lucciola. Il "cliente" era arrivato poco dopo la mezzanotte in zona e aveva contrattato la prestazione con una donna, dopodiché è passato all'azione. Non aveva fatto i conti però con i controlli anti prostituzione dei vigili, che si sono accorti di quella Fiat 600 sospetta nella strada secondaria.

Inevitabile per il 47enne una sanzione di 450 euro, che agli agenti ha consegnato una carta d'identità e una patente internazionale rilasciata dalla Repubblica del Senegal. Quest'ultima era palesemente falsa. Un documento "fai da te", privo di informazioni sullo Stato d'origine e con vistosi errori d'ortografia nei fogli interni. Già al tatto il documento sembrava fasullo. A quel punto l'uomo, oltre alla multa salata, si è visto sequestrare anche l'auto e denunciare per uso di atto falso e guida senza patente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento