menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negozi "tutto a 1 euro": «Sono una piaga, distruggono il commercio a Venezia»

La protesta di Ascom, che punta il dito anche contro il degrado. L'associazione ha richiesto un incontro urgente con il sindaco per mettere un freno al proliferare di questi shop

Basta al proliferare di negozi ad 1 euro. Se ne parla da anni di mettere un freno a questi discount , in particolare nelle zone centrali della città storica, dando un biglietto da visita non certo invidiabile al turista in visita in laguna. "Sono una vera e propria piaga, questi negozi stanno distruggendo il tessuto commerciale di Venezia - commenta il vice presidente vicario di Ascom Marco Francalli - offrendo prodotti senza nessuna qualità e ad un prezzo tale che ci si chiede come facciano a pagare i costi dell'affitto".

L'accusa di Ascom è sferzante e va dritta al punto. "Vogliamo parlare di decoro? - prosegue Francalli - Sono brutti da vedere, con la scritta 'Oggi tutto ad 1 €' che supera la misura di 1/5 della vetrina e quindi di fatto fuori legge. Appena aprono hanno già la promozione del 50%. Non è possibile continuare così, chiederemo un incontro urgente con il sindaco Luigi Brugnaro e l'assessore al commercio Francesca Da Villa".

I prezzi vanno da 2, 3 a 5 euro ma la sostanza non cambia. Solo tra il ponte di Rialto ed il sottoportico di ruga degli Oresi ce ne sono quattro. Camminando nell'area marciana, tra Merceria, Spadaria e Calle Lunga San Marco sono un'altra decina. Perfino nel salotto di Venezia, in Piazza San Marco, ce ne sono due. "Si aggiungono quindi anche i negozi 'tutto a 10 euro' - conclude - che stanno apparendo un po' ovunque, ma che non danno certo una bella immagine alle vie del centro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento