menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori stagionali: "Noi senza sussidi e come fantasmi con lacrime di sangue"

Marcia di protesta nel giorno di Martedì Grasso da Santa Lucia a Venezia vestiti da fantasmi. I dipendenti a tempo determinato: "Il Jobs Act di Renzi e Poletti, la più grande carnevalata"

Sanno che le loro fragilità, messe assieme, possono cambiare i rapporti di forza. Sono i lavoratori stagionali e quelli retribuiti a voucher, di Venezia, Mestre, Jesolo, San Donà e Cavallino, che hanno deciso di organizzare una marcia di protesta che partirà dalla stazione di Santa Lucia nel giorno del martedì 'grasso'. "Perché - dicono - quella del Jobs Act del governo Renzi e del ministro Giuliano Poletti è la più grande carnevalata cui abbiamo assistito". Il ritrovo sarà a Punta Sabbioni, da dove si partirà alla volta di Venezia.

La riforma del lavoro dell'esecutivo ha riordinato gli ammortizzatori sociali, introducendo la Naspi (nuova assicurazione sociale per l'impiego) e restringendo i periodi di cassa integrazione, la mobilità e i sussidi di disoccupazione. E questo avrebbe svantaggiato soprattutto alcune categorie occupazionali

"Centinaia e centinaia di lavoratori stagionali - scrivono gli organizzatori della protesta - a causa del dimezzamento del sussidio e i notevoli ritardi nell'erogazione della Naspi, hanno dovuto affrontare con molte difficoltà questi mesi privi di copertura e di mezzi economici nella totale indifferenza del governo, delle istituzioni, dei datori di lavoro e della stampa. Siamo lavoratori che danno l'anima per il proprio lavoro, lavorando fino a 14-16 ore al giorno, senza ferie, senza riposi, senza pagamenti ulteriori, se non la paga base e ora i voucher hanno annullato la stragrande maggioranza dei contratti a tempo determinato. Ci prepariamo ad affrontare  instancabilmente la " stagione lavorativa" mettendo da parte famiglia, amici e noi stessi e in cambio siamo stati trattati da invisibili e da schiavi".

Martedì, promettono: "Saremo tutti fantasmi, sfilando con maschere bianche e lacrime rosse, per una protesta pacifica, per far sentire la nostra voce. È tempo di rispondere, colpo su colpo, a queste misure che hanno messo in ginocchio tante famiglie di stagionali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento