menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Voglio un treno da Venezia dopo la mezzanotte". Spopola la petizione

Oltre 10mila like in pochi giorni, il problema è molto sentito: dopo le 23 cessano i collegamenti ferroviari tra la laguna e le altre città del Nordest

E’ nato come un semplice gruppo su Facebook, sta diventando una grande petizione da portare sulla scrivania del governatore Zaia. “Voglio un treno da Venezia dopo la mezzanotte” ha già totalizzato oltre 10mila like, un pendolare di Vittorio Veneto ha lanciato la pagina per chiedere almeno un collegamento notturno tra la laguna e il resto del Nordest. Come riporta Il Gazzettino il problema p che quello delle ore 23 viene considerato un vero e proprio coprifuoco: dopo quell’ora cessa ogni tipo di collegamento ferroviario.

A protestare non solo gli amanti della vita notturna, naturalmente, ma anche e soprattutto lavoratori che nel centro storico si fermano fino a tardi. Pensiamo per esempi a baristi e camerieri, che lavorano ben oltre le 23 ma poi sono costretti a farsi venire a prendere in auto oppure a montare su un bus. All’appello hanno aderito anche molti amministratori locali, con in prima linea il sindaco di Quarto d’Altino Silvia Conte.

Su Facebook c’è chi sottolinea l’impetuoso confronto con le altre grandi città europee e chi entra nel dettaglio: oltre all’assenza di treni notturni si rimarca anche un grande “buco” tra le ore 21 e le ore 23. Da Facebook ora la protesta potrebbe passare a qualche forma più ufficiale: molti pendolari suggeriscono di fare fronte compatto coinvolgendo sindaci e associazioni di categoria, dagli esercenti agli albergatori.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento