Zero soldi ai nidi, proteste a Ca' Farsetti: le porte restano chiuse

Giovedì manifestazione di BarchettaBlu a Venezia contro il rischio di blocco dei finanziamenti comunali. I precari si trovano l'accesso sbarrato

Foto @cobasve - twitter

Futuro fosco per BarchettaBlu. Nulla, per il momento, assicura la sopravvivenza dell'associazione che fra le altre cose si occupa della gestione di una serie di asili nido veneziani. Ecco perché le educatrici, insieme a 50 famiglie e relativi bambini, hanno inscenato una protesta al Comune di Venezia: i manifestanti si sono dati appuntamento alle 11.30, in occasione della riunione della commissione bilancio, per avere risposte sul loro futuro dopo l'annuncio dell'amministrazione Brugnaro di voler tagliare i finanziamenti. Soldi che invece la Giunta precedente, guidata dal commissario Zappalorto, aveva assicurato.

La manifestazione è proseguita per gran parte del pomeriggio, saldandosi con quella dei lavoratori precari di Ca' Farsetti. Che vedono la conclusione del proprio contratto a breve, ma che ancora non sanno quale sarà il loro destino. Decine i lavoratori che giovedì pomeriggio si sono quindi radunati davanti a Ca' Farsetti, chiedendo di avere un incontro con il sindaco Luigi Brugnaro. In quel momento, però, era in programma la riunione di Giunta. Ai contestatori non sarebbe quindi stato permesso l'ingresso nel municipio. A quel punto, dopo una "calorosa" assemblea al Malibran, alcune centinaia di lavoratori hanno iniziato a contestare in maniera vibrante. Al grido di "vergogna, vergogna". Alla fine poi sindaco e assessori hanno deciso di ricevere una delegazione dei manifestanti per un faccia a faccia.

LA PROTESTA DI BARCHETTA BLU - Giovedì le strutture gestite da BarchettaBlu sono rimaste chiuse per permettere al personale a ai genitori di partecipare alla protesta. Nel frattempo l'associazione è impegnata in una raccolta fondi: l'obiettivo, dicono, è continuare ad assicurare un servizio essenziale per i più piccoli. Che sono il futuro della città. "Siamo sempre più preoccupati per una situazione che si protrae da troppo tempo - spiega BarchettaBlu in un comunicato - Senza chiarezza e senza che sia data la dovuta attenzione ai bambini e alle famiglie della città. Abbiamo tutti ascoltato gli assessori che promettevano rapidamente una soluzione. C’è stato tutto il tempo per verificare e controllare. Ci chiediamo se stiano cercando di prenderci per sfinimento, questa attesa logorante ci sta mettendo in ginocchio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento