Pontili assaltati per i vaporetti diretti alla Mostra: "E noi perdiamo le proiezioni"

Proteste degli accreditati alla kermesse lagunare. Venerdì mattina alle 8 San Zaccaria "invivibile". Lamentele di giornalisti e operatori costretti a rimanere a terra

Il pontile B a San Zaccaria venerdì mattina

I vaporetti non bastano, scattano le lamentele degli accreditati alla 75. Mostra del Cinema di Venezia. Giornalisti, operatori del settore ed addetti ai lavori, cui si sommano anche i residenti. Battelli carichi e imbarcaderi riservati alle corse per il Lido che già dalle prime ore della mattina sono presi letteralmente d'assalto. Le corse bis non bastano né quelle esclusive (la linea MC), operate solo nel pomeriggio, e monta una vera e propria protesta.

"Presi in giro dal personale di bordo"

"È una situazione inaccettabile - sbottano molti accreditati venerdì mattina poco prima delle 8 all'approdo di San Zaccaria (dove parte la linea 20 diretta al Casinò del Lido) - La corsa prima si è subito riempita e guarda quanti siamo qui ammassati. Ci avevano detto che il vaporetto successivo sarebbe arrivato 5 minuti dopo, e invece abbiamo aspettato mezz'ora. Ci sentiamo presi in giro". La lamentela generale è quella di un'organizzazione non all'altezza, per un evento internazionale che ogni anno accoglie migliaia di professionisti, che devono convivere, quantomeno nei viaggi verso il Lido, anche con i residenti.

Poche corse riservate la mattina

C'è chi si chiede perché la linea MC (Mostra del Cinema) che collega piazzale Roma a Lido Casinò non sia estesa anche al mattino - il servizio comincia dopo le 16 - chi invece vorrebbe che l'abbonamento riservato agli accreditati possa essere esteso anche ad altre linee, per evitare certi intasamenti e code lunghissime agli imbarcaderi. "Negli orari di punta siamo stritolati come sardine, tutti si spingono a vicenda per salire a bordo e non perdere le proiezioni. Sembra di essere deportati. Negli orari di punta, alla mattina presto, servirebbero più corse. Così non va".

L'altra protesta, i piloti: "Ferie negate, niente riposi"

Ma se si lamentano le persone dirette al Lido, non è da meno il personale Actv. Non è raro, in questi giorni - come spiega il sindacato Sgb - che la linea 6 sia effettuata con i vaporetti per mancanza di motoscafi per la linea della Mostra del Cinema. Mancano piloti, - spiegano - le ferie vengono negate e sono costretti a rinunciare ai riposi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • La due volte premio Oscar Emma Thompson da oggi è residente a Venezia

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

Torna su
VeneziaToday è in caricamento