menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biennale, padiglione israeliano: si mette a saltare sulla stella di David

Una ragazza filopalestinese venerdì pomeriggio ha distrutto una installazione in sabbia. Poi è fuggita di corsa. Danni limitati all'opera

All'improvviso sono stati solo slogan e urla. In un luogo di cultura e di arte che, inevitabile che sia così, concentra su di sé le attenzioni del mondo. Specie in un periodo in cui le armi sono tornate solo poche settimane fa a ruggire nella striscia di Gaza. Venerdì pomeriggio una ragazza sui vent'anni di probabili origini palestinesi ha fatto capolino nel padiglione dei giardini della Biennale dedicato agli artisti israeliani.

Una struttura presente dal 1952 a Venezia. I suoi intenti si sono capiti subito: la giovane ha puntato dritto su una installazione in cui c'era una bandiera con la stella di David plasmata con la sabbia. Senza pensarci due volte ci sarebbe salita sopra e urlando slogan contro Israele avrebbe saltato ripetutamente. Distruggendo la composizione. Dopodiché dopo il blitz durato pochi minuti sarebbe scappata lasciando tutti di stucco. Riuscendo a evitare che il personale di sorveglianza intervenisse per bloccare l'intrusa. Sul posto per ricostruire la dinamica dell'accaduto gli investigatori della Digos. Danni comunque limitati all'installazione: la bandiera viene infatti composta da un macchinario. Subito è stato quindi possibile riportare la situazione alla normalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento