Maltempo, si lavora sulle strade del Veneto orientale. Squadre nel Bellunese

Operazioni in corso per rimediare alle conseguenze del maltempo nelle vicinanze del Piave. Protezione civile veneziana in supporto ai colleghi ad Auronzo e Tai di Cadore

I lavori proseguono a pieno ritmo sia per risolvere le criticità emerse in alcune località e strade provinciali del Veneto orientale, in seguito all’ondata di piena del Piave, sia per garantire i soccorsi nei paesi del Bellunese martoriati dal maltempo, dove sono state inviate 9 squadre della protezione civile veneziana. A coordinare le operazioni è la Città metropolitana.

Le strade

Sulla SP48 a Noventa di Piave, via Ca' Memo: la strada è ancora chiusa e il ponte di barche deve essere ancora riaperto e si sta procedendo alla rimozione dei detriti. La strada è percorribile ma andrà riasfaltata.

Sulla SP51 Musile di Piave: strada chiusa, verrà riaperta entro la serata del 2 novembre.

Sulla SP83 Romanziol: la strada resta chiusa in attesa della rimozione dei sacchi di sabbia.

Soccorsi

Per quanto riguarda, invece, la macchina dei soccorsi: sono 9 le squadre di volontari della protezione civile Spinea, Mira e Venezia terraferma impegnate ad Auronzo e Tai di Cadore nella rimozione di alberi e a sostegno con mezzi e uomini ai colleghi del posto. Altre squadre sono pronte a partire tra oggi e domenica in caso di necessità. Questa sera ultimo bollettino del CCs (Centro Coordinamento Soccorsi) presieduto dal prefetto prima di far cessare l'emergenza sul territorio metropolitano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento