Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Automobilista preso a pugni al casello dopo che aveva suonato il clacson

L'aggressione è avvenuta al casello di Latisana lo scorso 16 luglio. Un 59enne veneziano è stato denunciato dai carabinieri

Un 59enne della provincia di Venezia è stato denunciato dai carabinieri di Istrana (Treviso) per il reato di lesioni personali ai danni di un 43enne residente nella Marca. I fatti risalgono allo scorso 16 luglio, quando i due erano alla guida delle rispettive auto in prossimità del casello di Latisana, nella corsia riservata ai clienti Telepass.

In base alla ricostruzione dei fatti, il 43enne di Istrana, che si era accodato ad una Volvo, si sarebbe spazientito perché l'auto davanti si era fermata alla sbarra e ha suonato il clacson per spronarla a liberare il passaggio. A quel punto il conducente della Volvo è sceso dal mezzo, si è diretto verso il trevigiano e lo ha preso a pugni in faccia attraverso il finestrino aperto. Quindi è risalito in auto.

Dopodiché c'è stata una fase di parapiglia. L'uomo aggredito è sceso a sua volta dal veicolo per cercare di raggiungere il veneziano, quest'ultimo ha ingranato la retromarcia ed è finito contro il paraurti anteriore della Lexus del 43enne. Il trevigiano si è scansato, quindi si è aggrappato al volante della Volvo dal finestrino anteriore, sterzando in modo da non farla avanzare. In quel momento il 59enne ha morso il trevigiano ad una mano, colpendolo con un altro pugno prima di darsi alla fuga.

Sul posto sono intervenuti un equipaggio della polizia stradale e il personale del suem 118, che ha prestato le prime cure al 43enne, ricoverato con una prognosi di quasi 40 giorni. L'uomo ha presentato querela.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilista preso a pugni al casello dopo che aveva suonato il clacson

VeneziaToday è in caricamento