Mose, pulizia nella barriera di Treporti

Lunedì trattate le paratoie dalla 15 alla 19 e oggi, martedì 17 dicembre, dalla 15 alla 21. Il Comitatone del 20 dicembre, che doveva riunirsi sulle grandi navi, probabilmente sarà rinviato

Mose, foto da sito

Secondo le informazioni ufficiali del sito del Mose, in questa settimana, fino a giovedì 19 dicembre, sarà effettuata la pulizia dei recessi di alloggiamento delle paratoie della barriera di Lido Treporti. Durante queste operazioni le paratoie (lunedì sono state trattate dalla 15 alla 19 e da oggi, martedì 17 dicembre, dalla 15 alla 21) saranno tenute sollevate fino a un angolo di 55 gradi. Le paratoie movimentate fino al 9 agosto sono state quelle dalla 1 alla 16.

I sollevamenti

L’intervento è parte del cronoprogramma di pulizie (ordinanze della capitaneria di porto) iniziate il 12 febbraio 2019. In tutto l’anno, dunque, le date di sollevamento delle paratoie della barriera di Treporti saranno in totale 25. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comitatone

Lo aveva annunciato il governo, lo attendevano i sindacati dei Trasporti e gli operatori portuali, il Comitatone che doveva riunirsi a palazzo Chigi il 20 dicembre. Venerdì scorso il sottosegretario Andrea Martella, ospite del tavolo sulla Zls al Municipio di Marghera, aveva annunciato che si sarebbe riunito in particolare attorno al tema delle grandi navi. Ma si è appreso lunedì sera che probabilmente sarà rinviato, così come la discussione sul protocollo fanghi, il cui rinnovo era stato annunciato per la fine dell'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento