rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Chioggia

Puntine sulla ciclabile di Chioggia Turisti bloccati il primo maggio

Lungo il percorso viaggiano spesso gruppi numerosi, che in caso di foratura avrebbero potuto rovinare l'una sull'altra, rischiando ferite

Il primo maggio ha riservato una brutta sorpresa ai ciclisti che hanno deciso di intraprendere il percorso su due ruote tra Chioggia e Pellestrina. Una delle piste ciclabili più evocative della provincia, infatti, era stata completamente ricoperta di puntine da disegno.

RUOTE FORATE – A raccontare l'accaduto un gruppetto di ciclo-turisti che voleva approfittare della festa dei Lavoratori per godersi una gita fuori porta. Appena partiti, però, a pochi metri dall'approdo, tre degli otto ciclisti si sono ritrovati con le ruote a terra. Erano le sette e mezza del mattino, l'altra metà del gruppo ha deciso di proseguire, solo per fermarsi dopo poco a causa di altre forature. I ciclo-amatori hanno quindi chiamato il titolare del Bragozzo Ulisse che fa regolarmente la spola tra Chioggia e Pellestrina accompagnando i turisti. L'uomo, accorso sul posto, ha visto che per quasi due chilometri la pista era letteralmente ricoperta di puntine da disegno. Immediatamente ha mandato il figlio a ripulire la pista e ha fornito ai ciclisti delle bici di riserva.

LA DENUNCIA – L'episodio desta non poca preoccupazione, stando a quanto scrive il quotidiano locale: lungo il percorso ciclabile viaggiano spesso gruppi numerosi, anche di 50-60 persone, che in caso di foratura avrebbero potuto rovinare l'una sull'altra, rischiando anche contusioni e ferite. Ora il Gruppo turismo Chioggia, avvertito dell'accaduto, ha deciso di presentare una denuncia contro ignoti, in quanto si tratta di un atto vandalico che potrebbe finire addirittura per danneggiare l'economia cittadina, allontanando i ciclo-turisti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puntine sulla ciclabile di Chioggia Turisti bloccati il primo maggio

VeneziaToday è in caricamento