menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenzia per lo sviluppo della città. "Il futuro di Venezia è prioritario"

Nel punto stampa settimanale di mercoledì, il sindaco ha toccato i temi legati alla giustizia, alla legalità e al turismo. Importanti novità per il buco del Lido

Un'agenzia per lo sviluppo di Venezia. A confermarlo il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, che nel consueto punto stampa settimanale ha affermato come il progetto sia già stato approvato dalla giunta comunale, per rilanciare gli investimenti, anche stranieri. "I finanziamenti - ha commentato il primo cittadino - potranno riguardare principalmente il capoluogo lagunare ma anche la città metropolitana, allargando lo sguardo anche a Treviso e alla montagna".

L'organismo è già stato dotato di un CdA, che lavorerà gratuitamente e sarà affiancato, laddove ritenuto opportuno, da un comitato scientifico. "L'obiettivo - ha proseguito Brugnaro - è quello di dare indicazioni puntuali sui costi e sui tempi degli investimenti, prima ancora che questi vengano finanziati dall'Unione Europea. Una sorta di elenco, dunque, dei progetti, sia pubblici che privati, pronti per essere finanziati, che il Comune di Venezia ritiene prioritari per il futuro della città".

GIUSTIZIA E LEGALITÀ - Lunedì pomeriggio due writer polacchi avevano imbrattato i muri di alcuni palazzi veneziani, così il primo cittadino è ritornato sull'argomento. "Se si offende la città con scritte sui muri, con sputi a terra o anche persone che sfrecciano in bicicletta dove passano i pedoni - ha aggiunto - serve la vigilanza, ma anche la repressione. Bisogna dargli qualche giorno di carcere". Le pene, ha spiegato, devono diventare certe. E non sono mancate alcune polemiche su alcuni agenti utilizzati dalla polizia municipale. "Un vigile urbano - ha chiarito, giudicando l'impiego dei militari del Reggimento Lagunari necessario per l'ordine pubblico e i rischi legati al terrorismo - può girare da solo in piazza a Mestre, se dice che ha paura dopo che lo abbiamo armato forse dovrebbe fare un altro mestiere".

LA QUESTIONE DEL "BUCO" - Il palazzo dell'ex Casinò sarà restaurato e valorizzato, un nuovo look nell'area che ogni anno ospita la Mostra del cinema. "I lavori - ha spiegato il primo cittadino - partiranno verso fine marzo 2016, in modo che il “buco della vergogna” sia definitivamente chiuso prima dell'inizio della prossima mostra del cinema. Un passo importante per il rilancio del Lido che ci sta a cuore e che fa parte degli impegni che questa Amministrazione ha preso con i cittadini". L'importo complessivo dei lavori, la cui durata prevista è di  427 giorni, è di circa 13 milioni di euro.

I LAVORI SUL BUCO COMINCERANNO IL PROSSIMO ANNO

CITTÀ E TURISMO - "Il marchio che useremo per Venezia - ha spiegato Brugnaro - sarà il Leone di San Marco. Sotto il leone il senso unitario della Città Metropolitana". Lo ha detto il sindaco Luigi Brugnaro, spiegando polemicamente e riferendosi indirettamente alle precedenti amministrazioni di non aver intenzione di fare bandi strani per il logo, coinvolgendo le "archistar". Riguardo al settore terziario ha annunciato che saranno assunti 15 dipendenti dell'ex Apt messi in mobilità dalla Provincia per aprire cinque punti di accoglienza dei visitatori, uno dei quali, per la prima volta, sarà collocato a Mestre, in Piazzale Cialdini. Infine ha promesso degli incentivi per i mezzi acquei privati, specie i lancioni da turismo, per ridurre il moto ondoso e le fonti di inquinamento ambientale.

RIORGANIZZAZIONE MUNICIPALITÀ - La giunta comunale, nell'ultima seduta, ha approvato due delibere che ne regolamentano l'organizzazione. La prima riguardante gli uffici e i servizi, la seconda i finanziamenti economici. "Ogni Municipalita' adotta criteri diversi, - ha spiegato il sindaco - privi quindi di omogeneità e senza un database unico per le prestazioni erogate. Il nuovo regolamento, che dovrà approdare alle Commissioni competenti e al Consiglio comunale, gestirà un unico archivio delle prestazioni, facilitando quindi i controlli incrociati ed evitando appunto disuguaglianze per i cittadini del Comune".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento