menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciava eroina all'ospedale di Dolo, arrestato in flagrante dai carabinieri

In manette un 51enne marocchino residente a Fiesso. Incontrava i clienti nell'area della struttura sanitaria, ma i suoi movimenti erano stati notati da diverse persone

Aveva scelto l'area dell'ospedale di Dolo come luogo dove incontrare i suoi clienti e vendere loro la droga, forse pensando di passarla liscia grazie alla confusione ed al viavai di gente. Ma le cose sono andate diversamente, perché i suoi loschi traffici sono stati notati da più di una persona, con conseguente segnalazione al 112 e intervento dei carabinieri.

Protagonista della vicenda è un 51enne marocchino residente a Fiesso d'Artico (ma ospite alla Caritas di Cazzago di Pianiga), fino a questo momento incensurato: i militari della tenenza di Dolo hanno cominciato a tenerlo d'occhio nelle scorse settimane, inizialmente sequestrando 8,5 grammi di hashish. La svolta alle indagini è arrivata però martedì, grazie a un servizio apposito svolto in abiti borghesi: i carabinieri hanno osservato il pusher proprio mentre, nei pressi della chiesetta, cedeva una dose di 2 grammi di eroina ad un acquirente.

A quel punto, inevitabilmente, sono scattate le manette: il malvivente è finito in arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio, con l'aggravante di aver praticato la sua attività nell'area dell'ospedale. Il cliente, invece, è stato segnalato alla prefettura come consumatore. Il pusher è stato rimesso in libertà in attesa del processo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento