Auto sospetta segnalata dai residenti: pusher inseguito e bloccato, girava con un etto di coca

Un ragazzo di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri di San Donà nella serata di giovedì: lo hanno atteso al varco, basandosi sulle descrizioni fornite dagli abitanti del posto

Un pusher arrestato in seguito alle segnalazioni dei residenti di via Basso, a San Donà. I carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia locale si sono appostati all'ingresso della strada nella serata di giovedì, attendendo che il sospetto si facesse vivo. In effetti poco più tardi è sopraggiunta una Citroen di colore scuro, ovvero proprio la macchina che gli abitanti avevano descritto alle forze dell'ordine.

Droga nell'auto

L'auto si è fermata in un piccolo spiazzo, sostandovi alcuni minuti per poi riprendere la marcia in direzione Grassaga: qui, ad attendere il sospetto, c'era un'altra pattuglia dell’Arma, che ha intimato l'alt al conducente. Il giovane alla guida ha tentato una vana fuga, subito raggiunto e bloccato all’imbocco di via Martiri delle Foibe. Dopodiché è stato condotto alla caserma per essere sottoposto a perquisizione. A quel punto sono saltate fuori le sorprese: in macchina, all'interno del cruscotto lato passeggero, è stato trovato un sacchetto con dentro oltre 100 grammi di cocaina, mentre il guidatore (K.M., albanese incensurato di 20 anni) aveva con sé 400 euro in contanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In carcere

In casa sua, sempre a San Donà, è stato trovato un certo quantitativo di mannitolo, utilizzato come sostanza da taglio, oltre a sacchetti per il confezionamento dello stupefacente. Tutto sequestrato, compresi tre cellulari e l’auto. Il ragazzo è stato arrestato e portato al carcere di Venezia, in attesa del processo per direttissima fissato per venerdì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento