menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Puzza e larve morte: gli studenti accolti così". Proteste a Mira

I residenti alzano la voce: "E' una delle zone più belle, non può esser abbandonata". Il Comune: "Colpa delle infiltrazioni, interverremo presto"

Sono arrivati a Mira Porte per ammirare le bellezze della Riviera del Brenta, si sono trovati a respirare il nauseante odore di larve morte. Alcuni residenti si lamentano da tempo, ieri ad accorgersi della situazione sono stati anche gli studenti di una scolaresca in passeggiata lungo l’argine del Naviglio Brenta. Il problema è provocato da un’infiltrazione che permette all’acqua del Naviglio, sempre sporca, a maggior ragione dopo i temporali di lunedì scorso, di inserirsi nella pavimentazione. Come riporta Il Gazzettino, in Comune conoscono bene la questione ma non hanno ancora trovato la giusta soluzione.

“In questi giorni gli uffici tecnici erano impegnati con le manutenzioni necessarie dopo il violento nubifragio di lunedì” hanno spiegato dal municipio. Ma il problema rimane, come rimane la rabbia di chi spiega di aver segnalato il problema già un mese fa. “E’ sconfortante vedere uno dei migliori angoli di Mira ridotto così – sbotta un residente -. La Piazza è invasa da vermi e forte puzza, e intanto gli studenti giovedì stavano tenendo una lezione di storia locale”.

Il Comune di Mira garantisce che ogni procedura è già stata attivata: "Abbiamo chiesto all'Asl 13 di effettuare un sopralluogo, in ogni caso ci è stato garantito che non vi sono pericoli per la salute. Si tratta di larve di piccoli pesci che abitano il Naviglio. Non ci resta che avviare la pulizia non solo della piazzetta ma anche delle rive, serve un po’ di tempo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento