Recuperato un dipinto rubato quasi vent'anni fa: tre denunciati

I carabinieri hanno individuato il quadro presso una casa d'aste genovese. Sequestrato

Il dipinto raffigurante San Giovannino

Era stato rubato diciannove anni fa da una cappella privata di una villa in provincia di Pordenone. I carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Venezia hanno recuperato il dipinto raffigurante «San Giovannino», attribuito a un pittore vissuto a cavallo tra il 17esimo e il 18esimo secolo, del valore di 80mila euro e che era stato messo in vendita in una casa d’aste genovese come copia tratta da un originale di Bartolomeo Estavan Murillo conservata al museo del Prado di Madrid. 

Le indagini

Le indagini, coordinate dalla procura di Brescia, sono partite da una serie di controlli sui beni in vendita presso le case d’aste, nonché in esercizi commerciali di settore e mercatini. Proprio dalla comparazione dell’immagine di un dipinto commercializzato da una casa d’aste ligure, con quelle contenute nella Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti, i militari hanno notato la grande similitudine con il dipinto rubato nel Pordenonese. Le verifiche hanno permesso di accertare che il quadro rubato era di proprietà di un facoltoso collezionista pordenonese, ormai scomparso, che aveva denunciato il furto di vari dipinti, solo alcuni fotografati, che costituivano l’arredo della cappella privata dedicata alla «Madonna del Rosario», annessa alla propria villa settecentesca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tre denunce

Una volta sequestrato, il dipinto è stato analizzato dagli storici dell’arte della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna i quali, dopo un esame tecnico effettuato attraverso l’utilizzo della lampada di Wood e lo studio di alcune riproduzioni fotografiche d’archivio, hanno confermato la perfetta corrispondenza dell’opera con quella rubata. Tre persone sono state denunciate per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • Gli aggiornamenti sui casi di coronavirus

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Scoperto un traffico di ragazze schiavizzate e costrette a prostituirsi in strada

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Si masturba affacciato alla finestra, denunciato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento