La sindaca Pavanello ha querelato due utenti Facebook per insulti e false informazioni

Per tutelarsi e, soprattutto, per arginare la circolazione di sciocchezze sul web in questo momento delicato

La sindaca di Mirano, Maria Rosa Pavanello, ha querelato due persone - corrispondenti ad altrettanti utenti Facebook - che con i propri contenuti sul web stanno contribuendo a diffondere odio e notizie false. Pavanello spiega di essere stata «oggetto di un post su Facebook che, in modo totalmente infondato, insinuava il sospetto che fossi risultata positiva al coronavirus e riportava l’altrettanto infondata notizia che questo fatto fosse ormai di dominio pubblico». La sindaca spiega quindi di aver provveduto a «querelare l’autore del post per l’ingiustificato, infondato e violento attacco personale (che è solo l’ultimo della serie condotta da questa persona), ma soprattutto per il procurato allarme e per l’irresponsabile condotta nei confronti della popolazione del nostro territorio». Omettiamo il nome dell'utente, il quale però è stato identificato dalle forze dell’ordine in M.M., di Mirano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Penso - scrive ancora la sindaca - che generare ulteriore allarme sociale, in una situazione già a livello di emergenza, solo per dare sfogo al proprio risentimento personale (peraltro immotivato) sia una cosa disgustosa, oltre che incomprensibile e inaccettabile. Aggiungo che ho dato indicazione di procedere anche in sede civile perché ritengo che l’autore di un’azione così irrispettosa nei confronti anche e soprattutto della comunità debba essere perseguita ad ogni livello, sperando che questa vicenda incresciosa risulti almeno un esempio, un invito a non scadere mai a questi livello di odio e pericolosa incoscienza». In commento a questo primo post, un altro utente ne ha pubblicato un altro in cui augurava il male a quelli che lui definisce "comunisti di merda". «Ho provveduto a denunciare, in sede penale e civile, anche questa persona», conclude Pavanello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento