La differenziata nel Veneziano fa passi avanti: il Comune più virtuoso è Fossalta di Piave

In totale 86,62 % di rifiuti e materiali raccolti e smaltiti in maniera separata e riciclati. Seguono Ceggia (86,09%), San Donà di Piave (82,86%), Meolo (81,32%) e Mira (80,43%)

E’ Fossalta di Piave la regina della raccolta differenziata di Veritas nel 2018: 86,62 % di rifiuti e materiali raccolti e smaltiti in maniera separata e riciclati. A ruota Ceggia (86,09%), San Donà di Piave (82,86%), Meolo (81,32%) e Mira (80,43%). 

Comune per comune

La raccolta differenziata è comunque cresciuta in tutto il territorio dove Veritas gestisce l’igiene urbana: 34 Comuni, dal più grande (Venezia), al più piccolo (Cona). La media è infatti passata dal 65,74% del 2017 al 66,52% del 2018, con una progressione che in 5 anni ha visto la differenziata aumentare di 10 punti. Queste le percentuali di tutti i Comuni di Veritas, con indicato tra parentesi il sistema di raccolta: Campagna Lupia (77,56%, porta a porta con misurazione puntuale del secco raccolto, quindi con pagamento a corrispettivo), Campolongo Maggiore (77,65%, porta a porta con misurazione puntuale), Camponogara (77,65%, porta a porta con misurazione puntuale), Cavallino-Treporti (71,76%, porta a porta), Cavarzere (71,45%, sistema misto, porta a porta e cassonetti), Ceggia (86,09%, porta a porta con misurazione puntuale), Chioggia (62,66%, sistema misto), Cona (78,27%, porta a porta), Dolo (66,59%, sistema misto), Eraclea (71,26%, sistema misto), Fiesso d’Artico (74,03%, porta a porta con misurazione puntuale), Fossalta di Piave (86,62%, porta a porta con misurazione puntuale), Fossò (77,56%, porta a porta con misurazione puntuale), Jesolo (54,45%, sistema misto), Marcon (75,88%, porta a porta con misurazione puntuale), Martellago (78,44%, calotte), Meolo (81,32%, calotte), Mira (80,43%, porta a porta con misurazione puntuale), Mirano (74,78%, calotte), Mogliano Veneto (73,67%, porta a porta), Musile di Piave (75,98%, porta a porta con misurazione puntuale), Noale (77,60%, misto), Noventa di Piave (74,88%, porta a porta con misurazione puntuale), Pianiga (74,59%, porta a porta), Quarto d’Altino (72,07%, porta a porta con misurazione puntuale), Salzano (73,93%, porta a porta con misurazione puntuale), San Donà di Piave (82,86%, sistema misto), Santa Maria di Sala (80,40%, calotte con misurazione puntuale), Scorzè (77,66%, calotte), Spinea (78,45%, calotte), Stra (74,03%, porta a porta con misurazione puntuale), Torre di Mosto (77,53%, porta a porta), Venezia
(56,31%, sistema misto), Vigonovo (65,34%, porta a porta con misurazione puntuale).

Differenziata in aumento

Nel Comune di Venezia la differenziata è arrivata al 56,31%, in sensibile aumento rispetto al 54,24% del 2013. In particolare, Venezia, Murano e Burano (dove in tutta la città storica è attivo il nuovo metodo con autoconferimento nei punti di raccolta o in alternativa porta e
porta) hanno raggiunto il 29,43%; Pellestrina e Lido (cassonetti con calotta) sono passati dal 62,26 del 2017 al 69,36 del 2018. Infine, Mestre e terraferma sono arrivati al 69,16%, stazionari rispetto al 2017. Ma perché la qualità della differenziata possa ulteriormente migliorare c’è bisogno della collaborazione di tutti i cittadini, ai quali Veritas chiede di porre la massima attenzione nel separare i vari materiali e di non abbandonare rifiuti in strada o accanto ai contenitori.

Proprio per evitare errori nella divisione dei rifiuti e materiali sono stati potenziati i servizi di informazione e controllo da parte degli ispettori ambientali. Inoltre, nel sito aziendale è stata creata la sezione www.gruppoveritas.it/il-gruppo-veritas/servizi/igiene-ambientale/dove-lo-butto dove sono appunto contenute le informazioni per fare bene la differenziata. Le stesse sono poi tradotte in 17 lingue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento