menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cassonetto con calotta per il secco

Cassonetto con calotta per il secco

Rifiuti a Pellestrina, da mercoledì modello Mestre: "Beneficio per l'ambiente"

I contenitori per il secco saranno chiusi da una calotta che si aprirà solo con una chiave elettronica personale consegnata ad ogni utenza. Parte anche la raccolta dell'organico

Si rinnova il metodo di raccolta differenziata nell'isola di Pellestrina, in continuità con quanto già avviato al Lido e in terraferma: i cassonetti per il rifiuto secco saranno chiusi da una calotta che si aprirà solo con una chiave elettronica personale consegnata ad ogni utenza. Partirà anche la raccolta della frazione organica dei rifiuti. Accanto ai cassonetti del secco e dei contenitori per la raccolta differenziata ci saranno infatti bidoni verdi, nei quali dovrà essere inserita la frazione organica. Si tratta soprattutto di scarti e avanzi di cucina, fondi di caffè e filtri di tè, lettiere di piccoli animali domestici, tovaglioli di carta e cartoni per la pizza sporchi.

Schermata 2018-03-16 alle 18.44.18-2

Tutti i cittadini hanno ricevuto una lettera di invito a ritirare la chiavetta, in giorni e orari prestabiliti, nella sede della Municipalità di Lido e Pellestrina. Su un totale di circa 1.800 utenti ad oggi sono state consegnate 1.300 chiavette (senza le quali non è possibile conferire il secco). Chi ancora non l'avesse ritirata potrà farlo recandosi l'ufficio Relazioni con il Pubblico in Via Vettor Pisani 10, il martedì dalle 9 alle 12, con un documento di identità e la lettera di invito ricevuta a casa. A tutti i residenti è stato inoltre consegnato un pieghevole informativo con le istruzioni per il conferimento.

Nell'isola di Pellestrina sono state realizzate 54 aree ecologiche: in 24 di queste sono stati posizionati un cassonetto per il secco con calotta, bidoncini per l’umido, una campana per vetro, plastica e lattine, una per la carta, cartone e tetrapak. Nelle rimanenti 30, sono stati aggiunti anche un cassonetto per gli sfalci d'erba, il verde e le ramaglie dei giardini di casa. Tra breve, inoltre, sarà istituito un servizio settimanale di raccolta di piccoli elettrodomestici e rifiuti elettrici ed elettronici, toner e rifiuti speciali in genere, attraverso un furgone attrezzato che sosterà in due punti dell’isola. Saranno inoltre predisposte due postazioni per la raccolta degli oli alimentari da cucina usati prodotti dalle utenze domestiche.

5b25e7b6-d452-48e7-a10c-ca611405d922.JPG-2

"Obiettivo: arrivare al 65%"

“Questo sistema, dove è stato applicato, – ha spiegato l'assessore all'Ambiente, Massimiliano De Martin - ha consentito la crescita della percentuale di raccolta differenziata. Al Lido, dove è stato introdotto da tre anni, la percentuale di differenziata è cresciuta di una ventina di punti. A gennaio 2018, Lido e Pellestrina insieme (quindi un’isola con il nuovo sistema e una senza) registravano il 62%. È dunque prevedibile che la percentuale di differenziata delle due isole sia destinata nei prossimi mesi a crescere, speriamo fino al 65%, grazie al prezioso contributo degli abitanti di Pellestrina che in modo responsabile contribuiranno alla raccolta differenziata, che porta benefici al territorio e all'ambiente. In terraferma dove questa modalità è stata introdotta da tempo, la percentuale di differenziata a gennaio è stata del 67,30%”.

“Questo progetto di raccolta differenziata porterà un beneficio per l'isola di Pellestrina e San Pietro in Volta e a tutto l'ambiente circostante – ha aggiunto il consigliere delegato del sindaco alle Isole, Alessandro Scarpa -. Sono arrivate segnalazioni da parte della cittadinanza di qualche disagio, chiediamo di avere un po' di pazienza nella fase iniziale, in particolare nel primo periodo di sperimentazione, posso assicurare che gli uffici comunque rimangono a disposizione per qualsiasi informazione, compreso il sottoscritto con sopralluoghi sul posto assieme ai residenti e ai Comitati dell'isola per ogni necessità e aiuto”.

"La differenziata fa risparmiare"

Veritas raccomanda di non abbandonare mai sacchetti e rifiuti in strada o intorno ai cassonetti; carta, cartone e Tetrapak non devono mai essere inseriti nei sacchetti di plastica; vetro, plastica, lattine e metalli devono essere sciacquati, per eliminare residui di prodotto contenuto. La presenza di rifiuti estranei nella raccolta differenziata provoca un danno all’ambiente e al portafoglio: quando lo scarto è elevato, interi carichi di materiale differenziato non possono essere riciclati ma devono essere trattati come rifiuto secco, facendo crescere i costi di smaltimento, quindi la bolletta. Sono previste sanzioni per chi non rispetta le regole. Per informazioni si può telefonare al numero 800.466466 (numero gratuito da rete fissa) e allo 041.9655530 (numero a pagamento da rete mobile), da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle 17. Si ricorda inoltre che Veritas offre il servizio gratuito di asporto ingombranti voluminosi anche a Pelletrina telefonando al numero 800.811.333 o inviando una mail a voluminosi.lido@gruppoveritas.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento