Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Musile di Piave

Una raccolta fondi per aiutare la madre di dj Luca Casalucci, morto nei giorni scorsi

Il popolo della notte si è mobilitato per aiutare la donna, non autosufficiente e con problemi di salute. In meno di 24 ore raccolti già 15mila euro

Una raccolta fondi che in meno di 24 ore ha già fatto registrare importanti donazioni, 15mila euro in tutto. È l'iniziativa voluta dal popolo della notte, fatto di artisti, radio e clienti per sostenere la madre di Luca Casalucci, dj noto com Shake The Rockfather, trovato senza vita in casa martedì scorso, a causa di un malore fatale che non gli ha lasciato scampo. Un fondo trasparente pensato per aiutare la donna, non autosufficiente, che versa in problemi economici e di salute. Questo il link per fare una donazione: https://bit.ly/raccolta-fondi-luca-casalucci.

Un festival nel suo nome

I fondi raccolti serviranno per coprire le spese del funerale (in programma sabato a Musile di Piave, alle 10), e per aiutare la madre. Amici, colleghi e addetti ai lavori si stanno anche adoperando per organizzare un grande festival nel nome di Luca e produrre delle t-shirt con il logo "Shake The Rocfather". Il tutto per raccogliere ulteriori fondi per assicurare alla madre, rimasta sola, una vita dignitosa.

Trovato morto in casa

Luca era stato trovato senza vita nella sua abitazione di Musile. Ad essergli fatale, con ogni probabilità, un infarto nel sonno. Solo pochi giorni fa si era esibito a "Suoni di Marca", sulle Mura, a Treviso. A breve avrebbe festeggiato i 40 anni. Durante l'anno animava spesso le serate del "Dump" ma anche dell'Home, di "Rosa e il baffo" a Bonisiolo e il "Bottegon" a Treviso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una raccolta fondi per aiutare la madre di dj Luca Casalucci, morto nei giorni scorsi

VeneziaToday è in caricamento