I dipendenti della regione donano una o più ore di lavoro per far fronte all'emergenza

L'iniziativa è stata approvata questa mattina in giunta. Il personale potrà donare la retribuzione oraria per sostenere le spese straordinarie in materia di salute

Palazzo Balbi, sede della regione Veneto

Il personale dipendente della regione ha deciso di avviare una raccolta fondi per sostenere ancor di più la sanità veneta impegnata nel contrasto all'emergenza covid-19. Una specifica delibera, presentata dal vicepresidente Gianluca Forcolin, è stata approvata oggi dalla giunta: i lavoratori potranno contribuire personalmente alle spese straordinarie che il sistema sanitario sta affrontando con la donazione della retribuzione di una o più ore del proprio lavoro.

Raccolta fondi

«L’iniziativa dà una risposta ad una sollecitazione venuta incontrando vari nostri dipendenti e formalizzata dalle stesse rappresentanze sindacali .- sottolinea Forcolin - La richiesta è la conferma della sensibilità e del senso di solidarietà dei veneti a tutti i livelli, una testimonianza di come tutte le componenti siano sensibili al tema e pronte, su base volontaria, a dare un proprio concreto contributo nell’emergenza. La sanità veneta si sta confermando un’eccellenza assoluta, i nostri lavoratori dimostrano di esserne consapevoli ed è encomiabile che non vogliano far mancare il loro sostegno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Grazie a tutti i dipendenti»

«Esprimo tutto il ringraziamento verso i dipendenti che ci hanno sollecitato il provvedimento per il loro spirito di solidarietà e di collaborazione in questo frangente. - conclude Forcolin - Un segnale importante soprattutto considerando che molti tra loro, nel contesto emergenziale, stanno svolgendo efficacemente quelle funzioni e quei servizi che oggi la regione, più che mai, deve prontamente garantire in campo sanitario e a sostegno e protezione del tessuto socio economico del nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento