rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

"La Speranza" di Vasari si avvicina sempre più a Venezia, la raccolta fondi avanza

Venetian Heritage ha versato alla casa d'aste Christie's 50 mila sterline, che si aggiungono a un finanziamento da 390mila euro del Mibact. Obiettivo raggiungere i 470mila euro

"La Speranza" di Giorgio Vasari ha compiuto un primo passo per tornare a Venezia: Venetian Heritage ha versato alla casa d'aste Christie's 50 mila sterline nel quadro della raccolta fondi lanciata nell'ottobre scorso per arrivare all'acquisto del dipinto.

Per l'acquisizione dell'opera Le Gallerie dell'Accademia hanno firmato con la casa d'aste - incaricata dagli eredi di Lord Weidenfeld di vendere l'opera tramite trattativa privata - un contratto con il quale gli eredi si impegnano a vendere il dipinto alle Gallerie per 400 mila sterline (470 mila euro) concedendo 12 mesi per raccogliere i fondi necessari. Per riportare a Venezia il dipinto, che originariamente decorava il soffitto di una sala di Palazzo Corner Spinelli, il Mibact aveva erogato un finanziamento di 390 mila euro.


La Speranza è una tavola dipinta da Giorgio Vasari a Venezia nel 1542 come parte di un ciclo decorativo destinato al soffitto di un ambiente di Palazzo Corner-Spinelli. Rappresenta l’ultima tavola del ciclo ancora di proprietà privata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Speranza" di Vasari si avvicina sempre più a Venezia, la raccolta fondi avanza

VeneziaToday è in caricamento