Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

"Piave 2018", il 66° raduno dei bersaglieri si sdoppia per celebrare la Grande Guerra

Toccherà i comuni di San Donà e Musile di Piave e si svolgerà nelle giornate dal 7 al 13 maggio. Sono previste una serie di novità dedicate al centenario del primo conflitto mondiale

Si terrà dal dal 7 al 13 maggio il 66° raduno nazionale dei bersaglieri. "Piave 2018", così è chiamata la kermesse quest'anno, toccherà i comuni di  San Donà e Musile di Piave. Il nome e la location effettivamente non sono stati scelti a caso. Qui in queste zone hanno combattuto insieme soldati provenienti da tutte le parti d’Italia, durante le tre battaglie del Piave (Battaglia d’Arresto dopo la ritirata di Caporetto, Battaglia del Solstizio e Battaglia Finale o di Vittorio Veneto). Per questo il raduno porta il nome di Piave 2018, che lo lega non solo a tutto il territorio veneto bagnato dal fiume ma anche al centenario del primo grande conflitto mondiale, la Grande Guerra appunto. 

Il raduno si sdoppia

Ognuno dei centri ospiterà la sfilata con tanto di tradizionale corsa finale, che quindi in via eccezionale si svolgerà due volte. Si è pensato poi, fanno sapere dall'organizzazione, di rompere la tradizione di far sfilare i bersaglieri solo davanti al palco delle autorità, mentre invece saranno allestite delle tribune per favorire la visione a tutti coloro che decideranno di partecipare a questo speciale evento. 

I bersaglieri nelle scuole 

L'associazione nazione bersaglieri sta preparando in vista del raduno una serie di appuntamenti e incontri sia nelle scuole che con associazioni per raccontare chi sono i bersaglieri e il loro sacrificio durante la Grande Guerra. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Piave 2018", il 66° raduno dei bersaglieri si sdoppia per celebrare la Grande Guerra

VeneziaToday è in caricamento