menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Elisa Morari e Luana Ghezzo Pivetta

Foto Elisa Morari e Luana Ghezzo Pivetta

I turisti continuano a dare il meglio di sé: baci appassionati e dormite per terra a Venezia

Realtà o messinscena? Poco importa. Le foto postate sui social ritraggono due amanti che prima si stravaccano a San Marco, poi si baciano distesi davanti alla chiesa di San Salvador

I San Marco Guardians dovevano iniziare ancora il loro turno e con ogni probabilità sarebbero subito intervenuti a far alzare i turisti. Tant'è. Lo scatto postato sulla pagina Facebook "Via il Gabbiotto dal Campanile" da Elisa Morari costituisce l'ennesimo esempio di comportamenti incivili da parte dei turisti. Verso le 6.30 di martedì due giovani sono stati immortalati distesi in piazza San Marco vicino a una bottiglia di qualche alcolico.

C'è chi afferma che sarebbe una messa in scena congegnata apposta per essere immortalati sui social. "Sbronza" colossale o finzione, poco importa. Tanto più che poi sempre la stessa coppia è stata immortalata in una foto postata sui social da Luana Ghezzo Pivetta mentre, noncuranti dei passanti, amoreggiavano davanti alla chiesa di San Salvador. Non distante da San Marco. Evidentemente l'alcol deve avere avuto un effettivo ruolo in tutto questo.

I comportamenti maleducati dei turisti sono un ritornello che periodicamente torna a far capolino tra i residenti veneziani, stufi di atteggiamenti che in altre parti del mondo di sicuro nessuno si sognerebbe di adottare. A Machu Picchu, per comparare luoghi considerati patrimonio dell'umanità dall'Unesco (vista la risoluzione votata all'unanimità la scorsa settimana dall'organizzazione che chiede soluzioni rapide al cospetto del turismo di massa in laguna), sono sguinzagliati tra le rovine decine e decine di guardiani armati di fischietto. Uno strumento che non tengono al collo "per sport", ma che usano continuamente per segnalare ciò che non va. All'interno è vietato mangiare, vietato urlare, vietato lasciarsi andare a comportamenti scorretti. Nessuno sgarra, anche perché dopo pochi secondi si viene redarguiti dall'immancabile fischietto. La domanda è: perché lì tutto è lindo e a Venezia continua la serie di tuffi nei canali, la serie di gente a torso nudo o la serie di bivacchi più o meno improvvisati? Almeno piazza San Marco dovrebbe essere trattata con i guanti da chi ci va, fischietti o meno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento