Cronaca

Due ragazzine in balia delle onde rischiano di annegare a 100 metri dalla riva

Le ragazzine di 13 e 15 anni sono state trasportate al largo dalla corrente

Sono state letteralmente "risucchiate" dalle onde e dalla corrente, che le ha portate al largo, a cento metri dalla riva. Hanno rischiato di annegare. Fondamentale è stato l'intervento di due addetti al salvataggio della Jesolo Turismo, che mercoledì mattina, intorno a mezzogiorno, sono riusciti a riportare a riva le due ragazzine di 13 e 15 anni, italiane, che se la sono cavata solo con un grande spavento. 

Non appena hanno visto le ragazze in difficoltà, i due bagnini della torretta 15 sono intervenuti. Uno è entrato in acqua, mentre il collega le ha raggiunte in moto d'acqua. Capendo la gravità della situazione, sono intervenuti in supporto anche i bagnini della torrretta 14. Insieme, hanno rimesso le ragazzine in salvo. 

Sempre nella stessa giornata, all'altezza della torretta 23 (tra le piazze Milano e Torino), una 35enne italiana si è trovata in difficoltà tra le onde, trovando appiglio alla base del pontile. Attirati dalle invocazioni di aiuto della stessa donna, sono prontamente intervenuti i bagnini della Jesolo Turismo, che l’hanno tratta in salvo. La donna aveva ingurgitato un po’ d’acqua e aveva alcune escoriazioni, medicate dal punto di primo intervento della spiaggia.

All'altezza della torretta 22, nei pressi di piazza Milano, è stato recuperato un bambino 5 anni, italiano, portato al largo dalla corrente, grazie anche l’intervento di un turista. Infine, verso le 14.45, alla torretta 12, ovvero tra le piazze Casabianca e Mazzini, un uomo di 60 anni, tedesco, è stato visto sparire sotto il pontile. Dato l’allarme, in bagnini sono accorsi e, dopo vari tentativi, sono riusciti a trascinarlo fino a riva. L’uomo stava bene, tranne che per un graffio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ragazzine in balia delle onde rischiano di annegare a 100 metri dalla riva

VeneziaToday è in caricamento