menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzini giocano a pallone a pochi passi dai binari del treno: arriva la polizia

Intervento della Polfer a Quarto d'Altino su segnalazione del macchinista di un convoglio di passaggio. Erano una decina, tutti minorenni: sono stati avvertiti i genitori

Ormai è quasi psicosi: sono numerose le segnalazioni negli ultimi giorni relative a ragazzi che, per un motivo o per l'altro, si avvicinano troppo ai binari della ferrovia. Ecco perché, nel tardo pomeriggio di martedì, gli agenti della polizia ferroviaria di Mestre non hanno minimamente indugiato: l'allerta, partita dal macchinista di un treno diretto a Portogruaro, annunciava la presenza di un gruppetto di ragazzini intenti a giocare a pallone a pochi metri dai binari, alla stazione di Quarto d'Altino.

Giunti sul posto, vicino al binario 1, i poliziotti hanno trovato una decina di ragazzini, tra i 14 e i 15 anni: alcuni seduti sulla cordonata che separa il marciapiede dal binario tronco di servizio e altri in piedi che, pur rimanendo sul marciapiede, giocavano con un pallone. Alla vista degli agenti i ragazzi si sono subito allarmati, interrompendo il gioco: interrogati, hanno dichiarato di essere in attesa dell’arrivo di una loro amica e di aver deciso di ingannare il tempo giocando. Hanno assicurato, comunque, di non aver mai superato la linea gialla di sicurezza.

Ai ragazzini non è stata contestata alcuna violazione, ma, essendo tutti minorenni, sono stati avvertiti i genitori. I poliziotti hanno ribadito l’importanza di evitare ogni comportamento pericoloso nell’ambiente ferroviario. L'episodio è avvenuto nelle stesse ore di un fatto analogo vicino alla stazione di San Trovaso, sulla linea Venezia-Treviso, dove alcuni giovanissimi sono stati visti attraversare più volte i binari prima del sopraggiungere dei treni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento