menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuole dare una lezione al rivale, minore bloccato con un tirapugni

Il ragazzo è stato denunciato dai carabinieri di Portogruaro per porto di arnesi atti a offendere. Una vicenda dai contorni però ancora poco chiari

La vicenda si è verificata nei giorni scorsi, ma è emersa solo giovedì. C'era grande riserbo da parte dei carabinieri, se non altro per il fatto che la persona finita nel mirino fosse un minorenne. Dopodiché serve capire perché quel ragazzo, di origini meridionali, si aggirasse nelle vicinanze della stazione dell'Arma di Portogruaro con un tirapugni in tasca. Per sua sfortuna il suo itinerario ha quindi lambito la zona della caserma, venendo sottoposto a un controllo.

A quel punto per lui è stato inevitabile tirare fuori il tirapugni (utilizzato in genere non certo per delle carezze) e cercare di spiegare il motivo per cui camminasse con arnesi atti a offendere. Inevitabile una denuncia. Pare, ma è una ricostruzione ancora tutta da verificare da parte degli inquirenti, che l'azione potesse legarsi alla volontà del giovane di dare una lezione a qualche rivale. Anche solo minacciandolo di essere preso a botte. L'attenzione su quel giovane sarebbe stata attirata dalla segnalazione di alcuni residenti in merito a una litigio per strada piuttosto "rumoroso". Una storia che certo getta una luce preoccupante su una certa realtà adolescenziale che già in passato si è contraddistinta per azioni violente, non solo nel Portogruarese ma in tutta la provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento