menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le indagini condotte dai carabinieri di Mestre

Le indagini condotte dai carabinieri di Mestre

Trovato nel Napoletano il polacco scomparso da Mestre: "Non mangiava nulla da giorni"

Il 17enne era sparito il 14 novembre scorso. Allontanandosi dalla famiglia di Carpenedo che lo ospitava: "Dormiva tra dei frighi. Era denutrito e debole. Mi ha chiesto di poter mangiare"

Due casi di scomparsa si sono conclusi nel giro di poche ore giovedì. Entrambe le vicende hanno coinvolto il territorio veneziano: una donna 49enne della Gazzera è stata trovata dalla polizia dopo 2 giorni di assenza da casa a Jesolo (DETTAGLI). Più o meno in contemporanea veniva mandato in onda un appello televisivo da parte della madre di Jakub, il 17enne polacco che si era allontanato 10 giorni fa dalla famiglia di Carpenedo che lo stava ospitando in Italia nell'ambito di uno scambio culturale che sarebbe dovuto durare un anno. Il giovane nel pomeriggio di giovedì è stato individuato a Massa Lubrense, nel Napoletano. Si sarebbe trattato di un allontanamento volontario, quindi non "forzato" da altre persone.

Le condizioni del giovane, però, non erano delle migliori: "L'hanno trovato alcuni operai - racconta Bernardo Lombardi, il titolare dello stabilimento 'Capitan Cook' - si trovava all'esterno della cucina. Sul retro. Tra dei frigoriferi. Aveva un giaciglio di fortuna. Era disorientato. Mi sono avvicinato e lui mi ha chiesto se poteva mangiare. Un mio amico sub l'ha visto e ha detto che l'aveva notato già da giovedì scorso. Il ragazzo mi ha confidato che era da 5 o 6 giorni che non mangiava. Allora sono andato a casa e gli ho portato un po' di cibo. Abbiamo contattato i carabinieri. Abbiamo capito che era studente perché aveva il libretto scolastico con sé".

Il 17enne è stato quindi soccorso dai militari dell'Arma della stazione locale e rifocillato. Dopodiché è stato portato in ospedale per accertamenti: "Era molto debole - continua Lombardi - era vicino a un collasso. Non ha spiegato né perché, né come sia arrivato fino a qui da Mestre. Credo abbia preso la circumvesuviana". L'unica traccia lasciata dal 17enne in questi giorni era l'aggancio di una cella telefonica nel territorio di San Pietro in Chiarano, nel Veronese. Poi più nulla. Il telefono ce l'aveva ancora, ma era privo di sim. Nel Napoletano si sta portando anche la madre del ragazzo, che poco prima aveva lanciato un accorato appello andato in onda su "Chi l'ha visto?".

LA SUA SCOMPARSA - La scomparsa del ragazzo il 14 novembre scorso. A distanza di 10 giorni l'appello della madre era andato in onda sulla trasmissione "Chi l'ha visto?". La donna aveva letto un messaggio diretto a chiunque potesse avere qualche notizia del figlio: «Nostro figlio è scomparso da Mestre - aveva spiegato - È biondo, occhi verdi, altro un metro e 66. Magrolino». Il ragazzo si trova in Italia per motivi di studio. Delle indagini si sono occupati i carabinieri: «È un ottimo studente, diligente - aveva continuato la madre - Stava mettendo in pratica il sogno di studiare in Italia attraverso un programma di scambio culturale».

I carabinieri fin dall'inizio hanno cercato di ricostruire i movimenti del ragazzo dal momento in cui si sono perse le sue tracce, dopo essere uscito lunedì 14 novembre dall'abitazione della famiglia che lo ospitava. Un ultimo aggancio del cellulare era stato registrato nella serata di lunedì in territorio di San Pietro in Cariano, provincia di Verona. 

Un appello era stato rivolto anche dall'istituto Stefanini, dove il giovane studiava da settembre: "Il nostro liceo ospita da settembre Jakub - si legge sulla pagina Facebook della scuola - Era nel nostro istituto nell'ambito dei progetti Intercultura a cui la nostra scuola partecipa. Da lunedì 14 novembre di Jakub Andrzej non abbiamo più notizie, è uscito dall'abitazione della famiglia che lo ospita ma non è più tornato. In questi mesi Jakub Andrzej si è caratterizzato come uno studente diligente, studioso, che si è inserito velocemente sia nella famiglia che lo ospita sia nel nostro liceo dov'è stato iscritto e la sua gran voglia di studiare e le capacità hanno fatto sì che non avesse problemi in nessuna materia. Attualmente delle ricerche si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Venezia-Mestre (tel. 041 2391000) che hanno invitato chiunque abbia notizie di rivolgersi a loro. Invitiamo quindi anche noi, in particolare modo i nostri studenti e il nostro personale, a collaborare nelle ricerche e a rivolgersi ai carabinieri anche per informazioni che a prima vista potrebbero apparire come non particolarmente importanti. Ci auguriamo che Jakub Andrzej torni presto a studiare da noi. Grazie a tutte e a tutti per la collaborazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento