menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia una donna in bus per la borsa, pregiudicato ancora nei guai

L'uomo appena una settimana prima aveva colpito sempre a bordo della linea Chioggia - Venezia, rimediando però solo una denuncia per rapina

Era già finito in questura diverse volte, sempre con le accuse di rapina, aggressione o furto, ma nonostante i precedenti burrascosi non ha mai smesso di tentare di derubare il suo prossimo, spesso ricorrendo alla forza, e infatti, come riporta il Gazzettino, mercoledì sera il 39enne pluripregiudicato è finito di nuovo in manette, bloccato dagli agenti delle Volanti.

SULL'AUTOBUS – Proprio come nel precedente tentativo di furto, anche questa volta il delinquente ha deciso di colpire a bordo del bus Actv che collega Venezia a Chioggia: intorno alle 19 il mezzo pubblico ha lasciato piazzale Roma e, dopo poco, il rapinatore è entrato in azione. L'uomo è saltato addosso ad una signora seduta tra le seggiole dell'autobus, tempestandola di calci e schiaffi per riuscire a strapparle di mano la borsetta. Immediato l'intervento degli altri passeggeri e, in breve, anche del conducente Actv, tutti schierati in difesa della povera donna. Il 39enne però si è fermato solo quando a tenerlo per le spalle sono arrivati gli agenti di una Volante, che l'hanno quindi trascinato in questura per l'ennesima denuncia, mentre la vittima dell'aggressione ha continuato in autobus fino a Chioggia per poi farsi guarire le ferite all'ospedale locale.

I PRECEDENTI – Il rapinatore dell'autobus, come già accennato, non è certo un volto nuovo per le forze dell'ordine veneziane: appena una settimana fa, sembra a bordo dell'autobus Venezia-Chioggia, all'altezza di via Fratelli Bandiera aveva tentato di rubare gli occhiali ad un anziano addormentato, finendo anche in quell'occasione tra le “amorevoli” mani dei poliziotti; solo qualhe giorno prima, invece, a bloccarlo erano stato i carabinieri: l'uomo aveva infatti aggredito una donna 76enne in bicicletta lungo via Padre Emilio Venturini, a Chioggia, spingendola a terra e causandole un forte trauma ad una gamba. In quel caso il delinquente aveva finito col rimediare l'obbligo di firma e dimora in città, ma a quanto pare, visti i suoi numerosi viaggi in autobus, il giudice non è stato ascoltato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Furgone e cabina dell'Enel in fiamme a Marcon

  • Cronaca

    Addio arancione? Il Veneto vede la zona gialla dal 31 gennaio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento