Rapina una banca, preso quattro anni dopo: denunciato

Incastrato dagli indumenti che, nel frattempo, aveva portato in carcere dove si trovava per altri reati

Era il 29 ottobre 2015: F.S., 35enne di Catania, era entrato nella filiale della Monte dei Paschi di Siena a Mirano travestito con parrucca e occhiali. Aveva minacciato con un coltello al collo una donna e si era fatto consegnare 2.600 euro in contanti. A distanza di quattro anni, le indagini non si sono mai fermate e l'uomo è stato denunciato. 

Le indagini

I carabinieri nel corso del tempo hanno esaminato le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza alla ricerca di qualche particolare, di un possibile passo falso del rapinatore. La svolta è avvenuta con una intuizione: l'uomo indossava degli indumenti quasi unici nel loro genere, in particolare il giubbotto. Da qui la richiesta alla magistratura di una perquisizione domiciliare, anche se nel frattempo il 35enne stava scontando una condanna in carcere a Padova per altri reati. E' scattato, quindi, il controllo dei vestiti che si era portato oltre le sbarre ed ecco che sono spuntati gli stessi abiti indossati durante la rapina. Inevitabile, a questo punto, la denuncia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto a terra, morta una ragazza di 29 anni

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento