menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ho vinto alle slot machine, in 3 mi hanno picchiato e si sono presi soldi e portafoglio"

La presunta aggressione è stata denunciata da un 47enne algerino e sarebbe avvenuta in un bar di via Garibaldi a Venezia sabato scorso. Possibile bottino totale di circa 800 euro

"Mi hanno picchiato, e mentre alzavano le mani su di me un terzo mi ha sfilato il portafoglio di tasca. Avevo molti soldi". Sabato sera movimentato in un locale di via Garibaldi a Venezia, una delle zone più frequentate del centro storico. Poco prima delle 20 un passante ha contattato la centrale operativa della questura affermando che 2 individui si stavano accanendo su una terza persona, la quale, viste le forze in campo, stava soccombendo. Si tratta della stessa vittima che poco dopo, mentre gli agenti del commissariato San Marco stavano intervenendo a Castello, ha raggiunto gli uffici di polizia di fondamenta San Lorenzo con un amico raccontando di essere stato vittima di un'aggressione, a quanto pare a scopo di rapina. 

Parole su cui gli uomini in divisa hanno cercato di far luce, per chiarire tutti i punti poco chiari della vicenda. Secondo il racconto della presunta vittima, un 47enne di origini algerine, tutto sarebbe iniziato dopo che quest'ultimo, intento a giocare alle slot, avrebbe vinto circa 80 euro. Una vincita che deve aver attirato l'attenzione di altri due clienti di origini straniere che il 47enne avrebbe dichiarato di non aver mai visto prima. Anche loro stavano giocando alle macchinette. 

I 2 avrebbero iniziato a minacciare e a urlare contro il 47enne, per poi avventarsi su di lui senza risparmiare colpi proibiti. Dopodiché sarebbero riusciti ad appropriarsi degli 80 euro (in monete) che la presunta vittima si era appena intascato. Ma la conseguenza più pesante per il cittadino tunisino sarebbe stata causata da una terza persona: quest'ultima, approfittando del parapiglia, sarebbe riuscita a sfilare dalla tasca posteriore dei pantaloni il portafoglio della vittima con all'interno oltre 700 euro e i documenti personali. Malloppo finito nelle mani dei malintenzionati, che poi si sarebbero allontanati in pochi istanti. 

L'uomo, dopo aver denunciato l'accaduto, si è portato con l'amico al pronto soccorso dell'ospedale Civile per farsi medicare i traumi riportati (comunque lievi). In volto non erano visibili segni di pugni o sberle. Gli agenti del commissariato hanno raggiunto il locale di via Garibaldi dove sarebbe avvenuta l'aggressione per raccogliere le testimonianze di chi si trovava nel bar (la barista avrebbe dichiarato di non essersi accorta di nulla) e per controllare eventuali telecamere di videosorveglianza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio in un casolare, stabile sotto sequestro

  • Cronaca

    Venezia, nel weekend è in vigore l'ordinanza anti alcol

  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento