menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In cartoleria simula un'arma in tasca, poi scappa con l'incasso

La rapina martedì sera in un negozio vicino a via Roma a Quarto d'Altino. "Datemi i soldi", ha intimato. Il furfante è fuggito con 400 euro

Non è la prima volta che un rapinatore entra e non mostra nemmeno l'arma. Forse c'era, forse no. Chissà. Per non correre rischi ulteriori però i titolari consegnano l'incasso e fine. Pochi minuti e il colpo si è già risolto con il delinquente che scappa con i soldi e chi s'è visto s'è visto.

L'ultimo colpo del genere si è verificato verso le 19 di martedì in una laterale di via Roma a Quarto d'Altino. Orario quasi di chiusura, nessun cliente all'interno della cartoleria "New Office School" di via fratelli Grigoletto e Pasqualato, a due passi dalle scuole e dalle poste. A un certo punto entra una persona con il volto coperto da un cappuccio del giubbotto o da un passamontagna. Nella concitazione del momento i titolari, un uomo e una donna di età compresa tra i 35 e i 41 anni, non riescono a capire bene. Del resto subito dopo aver messo piede nell'esercizio l'intruso intima loro: "Datemi i soldi".

Parole proferite con accento che potrebbe tradire una origine dell'Est Europa. Nel mentre il delinquente tiene una mano nella tasca, facendo capire che dentro potrebbe esserci un coltello o una pistola. A quel punto i suoi interlocutori aprono il registratore di cassa e consegnano quanto c'era all'interno: circa 400 euro. Un bottino non certo esorbitante per il furfante, poi scappato a piedi per le vie limitrofe. Facendo perdere le proprie tracce nell'oscurità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento