menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina bis alla dipendente del distributore: banditi armati si fanno consegnare i soldi

L'assalto lunedì poco dopo le 19 in via Cazzaghetto ad Arino di Dolo. Vittima una responsabile del distributore "IperOil" di via Accoppé a Pianiga. Seconda rapina in 3 anni

Sono entrati in azione nel momento in cui la donna si stava accingendo a depositare i soldi in banca. Con ogni probabilità si trattava dell'incasso di giornata. I contanti, invece, sono finiti nelle mani di almeno 2 banditi che hanno perpetrato una rapina verso le 19.15 di lunedì nel territorio di Arino di Dolo. Nel mirino è finita una dipendente del distributore di benzina "IperOil" di via Accoppé, già teatro di un assalto molto simile a fine agosto del 2013: in quel caso i delinquenti, dall'accento locale, minacciarono una dipendente con almeno una pistola facendosi consegnare l'incasso. 

Lunedì sera il copione si è ripetuto, ma mentre la donna, secondo il suo racconto, stava transitando per via Cazzaghetto, vicino alla zona industriale di Arino di Dolo. I 2 criminali hanno preparato con cura il colpo, presentandosi a volto travisato davanti alla vittima. L'hanno bloccata nel momento in cui con una 500 l'hanno superata e l'hanno indotta a fermarsi. Dopodiché sono scesi e hanno mostrato la pistola, di fronte alla quale la donna non ha potuto far altro che acconsentire alle richieste dei delinquenti, i quali, dopo aver ottenuto ciò che volevano, sono fuggiti a bordo dell'auto. Forse lì si trovava un terzo complice. Sarebbe di colore grigio. O comunque non dalle tinte troppo scure. Sulla vicenda le forze dell'ordine tengono il più stretto riserbo.

Tutto è durato pochi istanti. L'allarme è scattato nel momento in cui la vittima ha raggiunto la caserma de carabinieri della tenenza di Dolo, segnalando l'accaduto. Di certo 2 rapine nel giro di 3 anni alla stessa attività non possono che colpire. Le indagini si concentrano soprattutto sull'auto utilizzata dai rapinatori, oltre che sulle telecamere di videosorveglianza della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento