menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinano una tabaccheria con un fucile, poi incendiano un furgone: fermati

Un 25enne e un 31enne di Musile di Piave sono in carcere perché sospettati di essere gli autori del colpo di lunedì pomeriggio in un negozio di San Donà. Indagini in corso sul rogo

Quando erano stati fermati, dopo alcune ore erano crollati e avevano confessato tutto. Giovedì mattina, però, durante l'interrogatorio, B.L. e G.A., 25enne e 31enne di Musile, sono rimasti in silenzio. Entrambi sono sospettati di essere gli autori della rapina di lunedì pomeriggio nella tabaccheria "Geria Brussolo" di via Orcalli a San Donà. I due erano stati bloccati dai carabinieri dopo un'indagine lampo.

Nella tabaccheria con un fucile da caccia

Quel giorno uno di loro era entrato nel negozio indossando la maschera di Anonymous e con il capo coperto da un cappuccio. Una volta all’interno aveva puntato un fucile da caccia contro i titolari, riuscendo a farsi consegnare l’incasso della giornata, pari a circa mille euro. Subito dopo era fuggito a bordo di un’Alfa Romeo Mito di colore nero, senza targa, sulla quale lo stava aspettando il complice. 

Hanno dato alle fiamme un furgone

Le indagini dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di San Donà hanno portato a dare un volto e un nome a uno dei due rapinatori, già noto per i suoi precedenti, che è stato rintracciato a casa del complice, dove è stato trovato anche il fucile, di proprietà del padre di quest’ultimo, oltre alla maschera e ad alcune taniche di benzina vuote. Il carburante la coppia lo aveva utilizzato la sera dopo la rapina per dare alle fiamme un un furgone Fiat Ducato rubato il 24 luglio scorso in provincia di Belluno. Un veicolo che è possibile sia stato utilizzato per commettere altri reati. I due giovani sono stati sottoposti a fermo e si trovano in carcere. Sabato mattina il gip del tribunale di Venezia deciderà per la convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento