Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Castello / Viale Trieste

Rapina armata al supermercato a Marghera: pistola spianata. Bloccato un sospetto

Indagini in corso nella tarda serata di lunedì: una persona sarebbe stata portata in questura. Il colpo poco prima delle 20 di lunedì al supermercato In's di via Trieste. Indaga la Mobile

Assalto armato al supermercato: uno dei criminali viene bloccato dalle forze dell'ordine. O perlomeno un sospetto sarebbe stato portato negli uffici della polizia di Stato per accertamenti. Le indagini da parte della squadra mobile di Venezia erano in pieno svolgimento nella serata di lunedì, e non è escluso che possano scattare anche misure cautelari.

La rapina

Fatto sta che poco prima delle 20, quando oramai mancavano pochi minuti all'orario di chiusura, un bandito armato mette piede nel supermercato In's di via Trieste a Marghera. Dopo pochi istanti mostra la pistola, usandola come minaccia verso i presenti. Inequivocabili le sue intenzioni: vuole i soldi e li vuole subito. Non è chiaro se al suo fianco ci siano eventuali complici. All'esterno c'è un "palo", intento a controllare la situazione. E' pronto a lanciare l'allarme nel caso in cui le forze dell'ordine si facciano vedere troppo presto. Il colpo sarebbe stato effettivamente consumato, ma per i criminali qualcosa va storto: la polizia interviene subito dopo aver ricevuto la segnalazione dell'incursione riuscendo a far saltare la pianificazione successiva alla rapina.

Indagini della squadra mobile

Come detto, un sospetto viene bloccato e viene portato in questura. Intanto gli accertamenti continuano raccogliendo le testimonianze del personale presente nel supermercato al momento del raid ed è pronta a scattare la richiesta di acquisizione delle telecamere di sorveglianza. Gli investigatori intendono far luce sull'episodio, magari riuscendo a incastrare tutti i componenti della batteria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina armata al supermercato a Marghera: pistola spianata. Bloccato un sospetto

VeneziaToday è in caricamento