menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredì un vigilante e un agente al Lido dopo il furto: condannato a 3 anni

In manette un 26enne tunisino che la scorsa settimana aveva seminato il caos dentro e fuori da un negozio di abbigliamento di Riviera Santa Maria Elisabetta

L’addetto alla sicurezza, sentendo l’allarme antitaccheggio suonare, si era posizionato davanti all’uscita. Questo non era bastato a fermare il ladro che per riuscire a scappare lo aveva travolto, spingendolo a terra. La fuga di K.H., tunisino di 26 anni, era stata comunque più breve del previsto perché non lontano dal negozio c’erano due poliziotti che hanno assistito alla scena. La vicenda risale alla scorsa settimana. Il giovane, ora, dovrà scontare una pena di 3 anni, oltre a pagare una sanzione di 800 euro.

Ha aggredito anche un agente

Il 26enne, con diversi precedenti, si era diretto verso l’uscita con il bottino, ritrovandosi di fronte un addetto alla vigilanza che aveva cercato invano di fermarlo. Gli agenti, vedendo il giovane in fuga, lo avevano inseguito e bloccato a pochi metri di distanza. K.H. aveva anche cercato di divincolarsi aggredendo uno dei poliziotti a suon di calci e gomitate ma, alla fine, si era dovuto arrendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento