rotate-mobile
Cronaca Marghera / Via Pietro Arduino, 20

Spintona le guardie, poi l’inseguimento tra i corridoi della Nave de Vero: ladro in manette

Fuori programma al centro commerciale, dopo il furto di indumenti all'Ovs. Il ladro si era divincolato dalla morsa dei vigilantes, poi aveva investito una signora di 52 anni

Quale modo migliore di rifarsi il guardaroba senza pagare? Ma il tentativo di M.B., 23enne marocchino nato in Italia, è stato talmente goffo da non poter passare inosservato al personale del punto vendita Ovs della Nave de Vero di Marghera. Quando il personale della sicurezza si è accorto che il ragazzo indossava sotto i propri indumenti capi di abbigliamento non pagati, ha ricevuto un trattamento non certo di cortesia da parte del giovane ladruncolo.

Una donna investita nella fuga

Il 23enne, infatti, dopo essere stato braccato dal personale di sicurezza, è riuscito a divincolarsi dalla morsa degli agenti della security, spingendoli a terra con violenza. Una volta liberatosi, è poi scappato a rotta di colla per i corridoi del centro commerciale, investendo chiunque incontrasse, compresa una signora di 52 anni, presa in pieno mentre passeggiava tra le vetrine del centro, che ha riportato lesioni guaribili in una decina di giorni.

L'inseguimento tra i corridoi

La fuga del giovane non è passata inosservata ad un carabiniere di Mirano, che si trovava al centro commerciale, fuori servizio, in compagnia della famiglia. Il militare si è subito lanciato all'inseguimento del ladro, placcandolo da dietro, tra l'approvazione dei presenti. In pochi minuti, sul posto, è poi intervenuta una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mestre, che ha preso in consegna il malvivente, arrestandolo per il reato di rapina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spintona le guardie, poi l’inseguimento tra i corridoi della Nave de Vero: ladro in manette

VeneziaToday è in caricamento