menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bottiglia rotta in mano, rapina due giovani in centro a Venezia: in fuga col cellulare

Il responsabile, un 19enne, si è avvicinato a due ragazze. Al suo seguito altri 4 giovani, anche minorenni. Prima le minacce, poi la fuga con la refurtiva. Individuati dalla polizia

Stavano passeggiando per il centro storico di Venezia, quando tre giovani si sono avvicinati con fare minaccioso. Disavventura nella notte tra sabato e domenica, attorno alle 3, per due ragazze, rapinate da una banda di giovani: si trovavano in Fondamenta dei Tolentini, quando sono state approcciate da un gruppetto, con in testa un italiano di origini tunisine, M.M. di 19 anni, con una bottiglia rotta in mano.

Attimi di terrore

Si è trattato di pochi attimi di terrore per le due ragazze: approfittando dell'evidente apprensione, il rapinatore è riuscito a sfilare ad una delle vittime il cellulare, che sporgeva dalla tasca del giubbotto. Poi, come nulla fosse successo, i malviventi si sono allontanati, soddisfatti delle refurtiva.

Rapinatori localizzati

Nonostante lo choc per quanto appena avvenuto, l'amica della derubata ha lanciato l'allarme alla centrale operativa del 113. Immediato è stato l'intervento di una pattuglia della polizia, con gli agenti della Volanti che hanno dapprima rassicurato le due giovani, poi sono riusciti in poco tempo ad invididuare i responsabili: grazie al servizio di localizzazione, infatti, hanno agganciato in breve il segnale dello smartphone poco prima sottratto. I rapinatori sono stati quindi trovati ed identificati in prossimità di Ponte San Stin, due maggiorenni e tre minorenni.

Nelle tasche di M.M., il "capo-banda", gli agenti di polizia hanno trovato il cellulare, riconsegnato alla vittima. Il giovane, invece, è stato inevitabilmente denunciato a piede libero per il reato di rapina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento