menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assalto armato alla sala slot al Lido di Venezia: gestore picchiato e chiuso in bagno

E' successo alla Intralot di gran viale Santa Maria Elisabetta martedì sera. Gestore minacciato con un coltello e schiaffeggiato. Coppia di ladri in fuga con l'incasso di giornata

Schiaffeggiato e chiuso nel bagno. Banditi in fuga con l'incasso. Di rapine del genere non se ne ricordano molte al Lido di Venezia, almeno di recente. Nel mirino di due criminali dal probabile accento dell'Est Europa è finita la sala slot Intralot situata in gran viale Santa Maria Elisabetta. Sono circa le 20.30 di martedì e il gestore si accinge a chiudere il locale. La coppia di malintenzionati aspetta all'esterno. Uno fa da "palo", l'altro invece è armato di coltello. Attendono il momento giusto per entrare in azione. Quando la vittima si avvicina all'uscita, scatta l'aggressione.

Entra il rapinatore armato. Punta la lama contro il gestore, che non può far altro che acconsentire alle richieste dei rapinatori. "Dammi i soldi", intimano allo sventurato. Parlando appunto con accento straniero. Per far capire che non scherzano lo schiaffeggiano al volto, poi si impadroniscono dell'incasso di giornata. Si tratta di un bottino di alcune migliaia di euro. Dopo aver ottenuto ciò che vuole, il criminale chiude in qualche modo il gestore in bagno, in modo da ritardare il possibile arrivo delle forze dell'ordine. Si tratterebbe di delinquenti piuttosto giovani, vestiti con abiti scuri.

Sul posto, non appena alla centrale operativa è arrivata la segnalazione di rapina, si sono portate le volanti della polizia. Gli agenti hanno soccorso il rapinato e hanno raccolto la sua testimonianza. Si spera in eventuali telecamere di sorveglianza pubbliche o private per raccogliere indizi utili alle indagini. Di certo una rapina del genere nell'isola lagunare non è un evento di tutti i giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento