Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Giovane derubato da due uomini sotto la minaccia di un taser, identificato uno dei rapinatori

Proseguono le indagini sulla rapina avvenuta la notte del 29 agosto a San Donà

Identificato dalla polizia locale di San Donà di Piave uno dei due autori della rapina compiuta la notte di sabato 29 agosto ai danni di un giovane di Musile. Decisivo il riconoscimento della stessa vittima che in quell'occasione aveva consegnato a due uomini 20 euro e la propria bicicletta sotto la minaccia di quello che poteva apparire come un taser.

Uno dei due rapinatori è un 26enne nigeriano, con precedenti per spaccio e resistenza e già denunciato per l'occupazione degli edifici dell’ex azienda “Azir” di Via Ereditari, abbattuti con un provvedimento lampo del sindaco Andrea Cereser lo scorso 21 agosto. «Un risultato rapido ed efficace - ha commentato il primo cittadino -, che testimonia l’impegno dell’amministrazione per tutelare i cittadini e garantire la sicurezza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane derubato da due uomini sotto la minaccia di un taser, identificato uno dei rapinatori

VeneziaToday è in caricamento