rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Marghera / Via della Stazione

Titolare di azienda di slot machine rapinato e picchiato per strada

La vittima venerdì verso le 13.30 è stata bloccata da un commando armato mentre andava in banca a depositare l'incasso a Malcontenta

Ancora sale scommesse o sale slot nel mirino. Stavolta però la rapina non l'hanno perpetrata all'interno dell'esercizio. I banditi hanno alzato il tiro. Sono entrati in azione in pieno giorno. Verso le 13.30 a Malcontenta. In viale Stazione. Sulla strada principale del paese. Sapevano che di lì a poco uno dei responsabili di una azienda di noleggio slot di Spinea si sarebbe dovuto recare in banca per depositare l'incasso nella filiale lì vicino.

Una somma ingente, che si aggirerebbe sui 25mila euro. Hanno quindi deciso di derubarlo in grande stile. L'uomo, un 37enne di Oriago, ha parcheggiato nelle vicinanze della filiale. All'improvviso da una Fiat Punto rubata in mattinata a Padova sono usciti due delinquenti. Braccandolo. Il commando, con una terza persona rimasta al volante del veicolo, ha dato la caccia al malcapitato, che nel frattempo ha capito cosa stava per accadere. I furfanti, a quanto pare armati con almeno una pistola, l'hanno raggiunto e picchiato dappertutto.

E' stato preso a pugni in testa. Ripetutamente. E' stato picchiato finché, sotto la minaccia forse anche dell'arma, non ha potuto far altro che soccombere. Nonostante all'inizio avesse tentato di negare di essere in possesso dei contanti. Uno dei delinquenti (tutti erano con il volto travisato da sciarpe o passamontagna) ha aperto il portellone dell'auto e si è impossessato del borsone con il bottino. I criminali sono poi fuggiti in direzione di Mira a bordo della Punto, ritrovata poco più tardi nel vicino parcheggio del cimitero. Sono stati momenti di terrore anche per chi si è trovato suo malgrado nel posto sbagliato al momento sbagliato. Alcune persone che si trovavano a lato strada, infatti, sarebbero scappate via terrorizzate per ciò che stava davanti ai loro occhi. Sul posto anche un'ambulanza per soccorrere il derubato, rimasto ferito dopo il colpo ricevuto dritto al capo sferrato da uno dei rapinatori. Il 37enne è stato dimesso dall'ospedale nel primo pomeriggio.

Si allunga così la lista di colpi perpetrati ai danni di sale scommesse o slot nel Veneziano: dopo il titolare della sala scommesse di via De Amicis aggredito alla Bissuola e "ripulito" di una borsa con i soldi e le due incursioni armate a Marghera e sempre nell'esercizio di via De Amicis (una laterale di via Piave), appare possibile che questo settore sia finito nel mirino di qualche banda che stavolta ha deciso di agire in modo più eclatante. Al setaccio le telecamere di videosorveglianza della filiale in cerca di indizi utili a dare un volto ai criminali.

_MG_9623-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titolare di azienda di slot machine rapinato e picchiato per strada

VeneziaToday è in caricamento