menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preso il rapinatore "zoppo" del Lidl di Spinea: incastrato e arrestato

L'andatura claudicante ha smascherato il responsabile del colpo avvenuto lo scorso 29 luglio. In manette un 33enne mestrino

È stato arrestato domenica dai carabinieri di Spinea, Manuel D.R., mestrino di 33 anni. L'uomo è stato accompagnato in carcere a Venezia, su esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale veneziano, perché ritenuto responsabile della rapina messa a segno lo scorso 29 luglio al supermercato Lidl di Spinea.

Ad incastrare il criminale, già noto alle forze dell'ordine, l'andatura claudicante, notata da tutti i testimoni presenti al momento della rapina e immortalata dalle telecamere di videosorveglianza del supermercato. L'uomo, infatti, quel giorno era entrato e uscito dal punto vendita zoppicando a causa di una frattura che si era procurato l'anno precedente, proprio nel corso di un altro furto, quando, sorpreso dalla polizia all'interno di un'abitazione, si era lanciato da una finestra.

Evidentemente la lezione non gli era bastata. Il "recidivo" era infatti riuscito a mettere le mani su parte dell'incasso del Lidl, dopo avere minacciato la donna alle casse. Si era introdotto nel market a viso scoperto. Adocchiata la cassa aperta per dare il resto ad un cliente, il 33enne si era appostato alle spalle della cassiera e le aveva intimato di consegnarle il denaro. La commessa inizialmente aveva tentato di opporre resistenza, ma il delinquente aveva minacciato di spararle e, alla fine, era riuscito ad arraffare 580 euro e a fuggire con la refurtiva.

Le indagini condotte dai carabinieri hanno permesso di risalire all'autore della rapina e di stringeregli le manette ai polsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento