menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina armata in tabaccheria: "Ci hanno fatto sdraiare a terra, avevano la pistola puntata"

L'assalto poco prima delle 19 di lunedì in via Silvio Pellico a La Salute di Livenza. Il titolare: "Erano in 4 a volto coperto con accento del Sud. Sono scappati con un buon bottino"

Hanno aspettato l'approssimarsi dell'orario di chiusura per entrare in azione. Quando tutt'attorno era buio. Rapina a mano armata lunedì sera a La Salute di Livenza, nel territorio di San Stino di Livenza. A finire nel mirino dei criminali la tabaccheria Corona, situata sulla strada provinciale 42 in via Silvio Pellico. Una delle arterie principali della zona. A mettere piede nel negozio, poco prima delle 19, sono stati almeno 2 malviventi, entrambi travisati. Il titolare, suo malgrado, ha capito subito che si trattava di una rapina: uno dei banditi ha estratto una pistola, non è chiaro se vera o se finta, e ha intimato al suo interlocutore di consegnare l'incasso.

"Erano in 4 - scrive il titolare sui social network - avevano il volto coperto e accento del Sud". L'assalto sarebbe durato pochi minuti. Minuti che devono essere sembrati un'eternità per il commerciante, che ha dovuto soccombere di fronte alla minaccia del "ferro": "Ci hanno spinti nel magazzino con il corpo a terra e la pistola puntata addosso", continua lo sventurato. In questo modo gli intrusi hanno tenuto a bada le vittime, evitando che potessero reagire, e hanno avuto tutto il tempo di portare a termine la razzia. Una volta ottenuti i soldi, i criminali hanno fatto dietrofront e sono fuggiti a tutta velocità: "Mezz'ora prima di venire a me - conclude il suo post il titolare della tabaccheria - hanno rubato a Torre di Mosto una Fiat Idea Grigia. Sono scappati con un buon bottino, ma siamo fiduciosi nelle forze dell'ordine".

L'assalto a pochi giorni di distanza da una insolita rapina ai danni di una tabaccheria mestrina: martedì scorso i banditi si sono presentati con delle maschere di Carnevale raffiguranti degli animali e hanno minacciato con una pistola il negoziante. Fuggendo anche in quel caso con l'incasso di giornata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento