menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La tabaccaia riconosce il "suo" rapinatore: 40enne arrestato

Senzatetto finito in manette per il colpo armato di fine settembre in via Calucci alla Gazzera. Aveva agito a volto scoperto con un coltello

Fin da subito si era capito che chi il 28 settembre era entrato armato di coltello in una tabaccheria di via Calucci alla Gazzera non era certo un professionista. Bottino non così cospicuo e soprattutto un colpo perpetrato a volto scoperto, in pieno giorno. Era solo questione di tempo prima che le forze dell'ordine lo individuassero: a metterlo nei guai è stata la stessa titolare della tabaccheria assaltata poche settimane fa, cui evidentemente i lineamenti del delinquente erano ancora nitidi nella mente. Venerdì pomeriggio ha chiamato la centrale operativa della questura segnalando che il rapinatore stava gironzolando tranquillamente per via Calabria, non lontano dal proprio esercizio.

Una volante è intervenuta subito e in pochi minuti il sospetto era già in questura, alle prese con gli accertamenti degli agenti. Non solo c'era il riconoscimento della tabaccaia a incastrare il delinquente, un 40enne senza fissa dimora, ma anche le immagini delle telecamere di sorveglianza. Era lui, nessun dubbio. Così in serata è scattato il fermo per il reato di rapina aggravata e il senza fissa dimora, che sarebbe alle prese con problemi di tossicodipendenza, d'accordo con il magistrato di turno, è stato condotto nel carcere di Santa Maria Maggiore. Sabato mattina è comparso davanti al giudice per la direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento