Tentano la rapina al vivaio, il proprietario li mette in fuga: 3 denunciati

L'episodio è avvenuto il 22 settembre scorso da "Varroto" a Mogliano Veneto. Due avevano distratto un commesso mentre un complice aveva cercato di aprire la cassa: sono stati costretti a dileguarsi a piedi e poi identificati

I carabinieri di Mogliano hanno denunciato tre nomadi sinti, C.H. 36enne, M.R. 35enne e A.B. 21enne, tutti residenti in provincia di Venezia e con numerosi precedenti di polizia, per una tentata rapina ai danni del vivaio “Varroto” di Mogliano Veneto.

Il fatto

Il fatto era accaduto lo scorso 22 settembre, verso le 17, quando i tre erano entrati nelle serre con la scusa di acquistare delle piante. Mentre due di loro distraevano il commesso, l’altro ha tentato di aprire il registratore di cassa con una forbice. In quel frangente veniva però sorpreso dal titolare che, per tutta risposta, è stato minacciato con il medesimo utensile e successivamente spinto per terra quando aveva tentato di opporsi alla fuga del terzetto di malviventi.

Le ricerche

Le immediate ricerche dei militari dell’Arma consentivano di ritrovare, nei pressi del vivaio, un’automobile che i giovani avevano abbandonato nella fretta di fuggire a piedi. Da lì gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità degli autori che adesso sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento