rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Musile di Piave

Rapine ai distributori di benzina, in manette una coppia di criminali

Nel 2012 avevano assaltato un benzinaio di Musile di Piave armati di pistola e taglierino, ma sono accusati anche di colpi tra Venezia, Padova e Treviso

Che i distributori di benzina fossero diventati obiettivi "sensibili" da qualche mese lo si era intuito dalla serie di colpi che si erano registrati. Rapine e furti. I carabinieri del nucleo investigativo, con la collaborazione anche dei militari della compagnia di San Donà, al termine di indagini iniziate nel 2012, sono riusciti a stringere le manette ai polsi di una coppia di malviventi specializzata in rapine in aree di servizio tra Venezia, Padova e Treviso. All'alba di lunedì sono quindi scattati gli arresti nei confronti di un giostraio 25enne di Breda di Piave, nel Trevigiano, e di un 38enne di Fossalta di Piave. La coppia, armata di pistola e taglierino, la sera del 20 luglio 2012 avrebbero rapinato l'area di servizio Agip di Musile di Piave, dandosi poi alla fuga a bordo di una moto rubata, successivamente abbandonata e ritrovata dagli investigatori. Da questo elemento sono partiti gli accertamenti che hanno permesso poi di dare un volto e un nome ai criminali. Secondo i carabinieri la coppia sarebbe inoltre responsabile di una ulteriore rapina a un distributore nel Trevigiano e sospettata di aver messo a segno colpi analoghi in altri impianti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine ai distributori di benzina, in manette una coppia di criminali

VeneziaToday è in caricamento