Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Furti in abitazione e ricettazione, in manette ex della Mala del Brenta

G.B., 54enne di Campolongo Maggiore, è stato arrestato per un ordine di carcerazione di due anni. Si era reinventato una vita come calzolaio

Era uno di quelli che la Mala del Brenta l'ha vissuta dall'interno. Rapine, furti. Anche lui negli anni Novanta aveva fatto parte dell'organizzazione criminale capeggiata da Felice Maniero. G.B., 54enne di Campolongo Maggiore, è finito in manette all'alba di mercoledì per un ordine di carcerazione della Procura di Venezia. Doveva scontare due anni di reclusione per i reati di furto in abitazione e ricettazione. Il 54enne, che non ha opposto resistenza ed era ben consapevole di ciò che erano venuti a fare i carabinieri di Stra e di Campagna Lupia, si era reinventato una vita facendo il calzolaio.

Ma il passato, come spesso accade, ritorna. Facendo pagare gli sbagli che vengono commessi. G.B. conquistò le pagine dei giornali soprattutto quando, nella sua carriera criminale, rimase ferito durante un conflitto a fuoco con i carabinieri mentre stava rapinando un’oreficeria in provincia di Rovigo. Da quel momento si susseguirono diverse intimidazioni nei suoi confronti. Compresi alcuni spari diretti verso la sua abitazione. Segno che i rapporti con la Mala non sarebbero stati più idilliaci come un tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in abitazione e ricettazione, in manette ex della Mala del Brenta

VeneziaToday è in caricamento